Comune, la giunta approva la variazione di Bilancio 2016

Share post:

Milano Palazzo Marinodi Redazione

 

 

 

Chiusura in equilibrio per la variazione di bilancio 2016. La Giunta ha approvato oggi la delibera che prevede un risparmio di spesa di 48 milioni di euro rispetto al bilancio preventivo 2016 e che consente di far fronte ai mancati introiti (sono 54 milioni di euro quelli relativi alle sanzioni per le infrazioni al codice della strada) senza ricorrere all’incasso dei dividendi straordinari delle società partecipate (69.5 milioni di euro), ad eccezione di un contributo da parte di Atm, minore rispetto al preventivato.

Rispetto alla previsione del 2016, le mancate entrate correnti sono state compensate, tra le altre voci, anche da 12 milioni di euro di ricavi sui biglietti Atm e da 34 milioni di euro che derivano dall’avanzo di amministrazione 2015. Importante il contributo dato dal risparmio di spesa per 48 milioni di euro, rispetto al preventivato 2016. Risorse ottenute attraverso la partecipazione congiunta di tutti gli assessorati alla razionalizzazione delle proprie spese.

“L’ultima variazione del bilancio 2016 consegna alla città conti in ordine – afferma l’assessore a Bilancio e Demanio, Roberto Tasca –. Ci eravamo dati l’obiettivo di razionalizzare la spesa e di lasciare nelle casse delle società partecipate i dividendi, senza compromettere la tenuta dell’equilibrio di bilancio dell’Ente. Ci siamo riusciti con un’operazione virtuosa resa possibile grazie alla collaborazione di tutti gli assessori”.

Recuperate risorse anche sul fronte della spesa per gli investimenti. L’Amministrazione, tenendo inalterato lo stock di debito e mantenendo al 4,5% il rapporto tra interessi passivi ed entrate correnti (il limite fissato per legge al 10%), ha previsto un maggiore stanziamento di 49,2 milioni di euro. La somma deriva dall’utilizzo di risorse da devoluzione dei mutui contratti negli anni precedenti. Dei 49,2 milioni, 30 sono previsti per i finanziamenti del ‘Piano Periferie’ già deliberato in agosto, i 19 milioni di euro restanti si aggiungeranno agli investimenti del Comune per le opere pubbliche.
“Continuando il lavoro della giunta precedente – spiega infine Tasca –, stiamo intervenendo nella riduzione del debito, con 124 milioni di euro in meno nel 2016. E grazie ad un’opera di ‘pulizia’ del debito già in essere, siamo anche stati in grado di trovare ulteriori 19 milioni di euro che saranno destinati ad interventi di manutenzione straordinaria per la città”.

 

 

 

(5 novembre 2016)

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2016 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

potrebbero interessarvi

I tour virtuali di BergamoScienza 2022. Un grande ritorno

di Redazione Cultura A partire da domani, martedì 4 ottobre, torna a BergamoScienza, per il terzo anno consecutivo, la serie...

Luce, materia e colore. Guerrino Tramonti a Milano nel trentennale della scomparsa

di Redazione Milano La Fondazione e il Museo Guerrino Tramonti APS di Faenza sono lieti di presentare presso lo...

A Gazoldo degli Ippoliti (Mn) dal 29 settembre al 9 ottobre 2022 l’VIII edizione di “Raccontiamoci le mafie” 

di Redazione Mantova Giovedì 29 settembre prende il via l’VIII edizione di “Raccontiamoci le mafie”, la rassegna culturale organizzata...

Scannatoio post-elezioni a destra. Cazzotti tra Moratti e Fontana

di Giancarlo Grassi Siccome le elezioni scaldano gli animi e nutrono l'arroganza, soprattutto quando sono elezioni perse, era nell'aria il...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: