Home / lavoro / Milano, due milioni di euro per il progetto “Vivaiolavoro”

Milano, due milioni di euro per il progetto “Vivaiolavoro”

di Gaiaitalia.com #Milano twitter@gaiaitaliacomlo #lavoro

 

 

Due milioni di euro per riqualificare e valorizzare il Capac Politecnico del Commercio e del Turismo e la Scuola Superiore del Commercio, del Turismo, dei Servizi e delle Professioni, il polo formativo della Confcommercio milanese in viale Murillo 17.

A definire l’intervento l’Accordo di programma promosso dal Comune di Milano e sottoscritto con Regione Lombardia, Fondazione Capac e Associazione Scuola Superiore.

Per il Comune di Milano ha firmato Cristina Tajani, assessore alle Politiche del lavoro, Attività produttive, Commercio e Risorse umane; per Regione Lombardia Daniele Nava, sottosegretario a Riforme istituzionali, Enti Locali, sedi territoriali e programmazione negoziata; per la Fondazione Capac il presidente Simonpaolo Buongiardino; per l’Associazione Scuola Superiore la presidente Maria Antonia Rossini Pigozzi.

L’accordo di programma – con il sostegno del sistema Confcommercio Milano, Lombardia, nazionale – è finalizzato ad attuare, entro la fine del 2018, il progetto “VivaioLavoro” con un completo adeguamento delle sedi di Capac e Scuola in viale Murillo: ammodernamento degli spazi interni con riqualificazione di aule e laboratori, attenzione alla sostenibilità energetica, creazione di coworking e spazi incubatore d’impresa; completa digitalizzazione per una formazione 4.0; interventi di miglioramento strutturali anche per le parti esterne degli edifici utilizzati da Capac e Scuola Superiore e di proprietà del Comune di Milano.

“Un protocollo – afferma l’assessore Tajani – che consente di mettere a disposizione nuove risorse per l’ammodernamento della struttura e per la realizzazione di corsi professionalizzanti capaci di rispondere alle moderne esigenze del mercato del lavoro. L’avvio del progetto VivaioLavoro amplia l’offerta formativa a disposizione dei giovani milanesi interessati a sviluppare le proprie competenze nell’ambito del commercio e dei servizi alle imprese. Investire sulla formazione costituisce oggi il migliore strumento di crescita professionale e di opportunità, soprattutto in un momento di forte cambiamento delle competenze richieste”.

“Formazione e valorizzazione del capitale umano, in un percorso inclusivo e sempre più vicino alle imprese – sottolinea l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, Mauro Parolini – sono fattori determinanti per vincere le complesse sfide che la crisi economica ci ha posto e per creare occupazione. Lo sono soprattutto ora di fronte ai primi ed incoraggianti segnali di ripresa, che vedono la nostra regione protagonista. Per questo Regione Lombardia ha deciso di sostenere con un importante impegno economico questo progetto, che costituisce un’opportunità qualificata per i giovani e per tutto il sistema economico e produttivo regionale”.

“Il progetto ‘VivaioLavoro’ – spiega Simonpaolo Buongiardino, presidente Capac – verrà realizzato grazie all’attenzione e alla collaborazione dei soggetti istituzionali che mettono a disposizione importanti risorse”.

Per il finanziamento complessivo dei lavori Regione Lombardia interverrà con 1 milione di euro; Comune di Milano con 500mila euro; Fondazione Capac e Associazione Scuola Superiore con 500mila euro.

“Un progetto – prosegue Buongiardino – che va ben oltre la riqualificazione strutturale e il restyling di due sedi: consolidando l’ampia esperienza formativa già acquisita, punta a creare un vero e proprio polo dedicato al commercio, al turismo e ai servizi per valorizzare i giovani talenti e le eccellenze delle aziende. Un polo di sviluppo che rafforza la partnership pubblico-privato e diventa aggregatore di diverse competenze: formazione dei giovani, accompagnamento al lavoro, servizi alle imprese, supporto allo start up di nuove imprese, osservatorio tecnico-scientifico sui trend del settore. Un polo che sarà modello di riferimento per collegare pienamente scuola-formazione-impresa”.

Si realizzerà una ‘vetrina dei talenti’ sostenendo l’accesso a nuove professionalità, vi saranno tirocini per sostenere l’occupazione giovanile; si promuoveranno stage, orientamento, alternanza scuola-lavoro; si sosterrà l’avvio di imprese mettendo a disposizione laboratori e una rete di competenze.

“’VivaioLavoro’ – aggiunge Maria Antonia Rossini Pigozzi, presidente della Scuola Superiore – consentirà di attuare percorsi formativi innovativi nei settori con maggior richiesta di competenze; utilizzando le più innovative metodologie didattiche supportate dalle tecnologie digitali”.

Nuovi corsi potranno essere sviluppati per turismo, terme e wellness, attività culturali, Ict, start up d’impresa, settori assicurativo e finanziario, business service.





(27 dicembre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi