A Mantova un corso per conoscere le discriminazioni

Share post:

di Gaiaitalia.com #Mantova twitter@gaiaitaliacomlo #Discriminazione

 

 

Sono aperte le iscrizioni per il corso base di formazione “Che cosa sono le discriminazioni? Conoscere per prevenire e contrastare”. Le lezioni si terranno il 30 gennaio, il 6 e il 20 febbraio, dalle 9.30 alle 13.30 nella sede di Csv Lombardia Sud Ets Mantova in Strada Montata 2 A. Il corso è organizzato dalla Fondazione Ismu in collaborazione con il Comune di Mantova e Articolo 3 Osservatorio sulle discriminazioni.

E’ parte integrante del Progetto FAMI “PRE.Ce.DO”, Piano Regionale prevenzione e contrasto delle discriminazioni.

E’ rivolto alle operatrici e agli operatori del pubblico e del privato sociale, comprese le volontarie e i volontari. E’ anche aperto a tutte le realtà istituzionali e associative che non si sono ancora attivate o che non hanno ancora svolto un lavoro di analisi e riflessione approfondita sul fenomeno della discriminazione.

Le iscrizioni si possono richiedere via email a: osservatorio@articolo3.org, oppure si può telefonare al 3456123932. Ulteriori informazioni si possono trovare sul sito www.precedo.it nella sessione dedicata ai corsi di formazione.





(15 gennaio 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

potrebbero interessarvi

Allerta gialla a Milano per maltempo fino al 29 maggio

di Redazione Milano Il Centro funzionale monitoraggio rischi di Regione Lombardia ha diramato un’allerta meteo gialla (rischio ordinario) per...

Ricercata arrestata dalla Polizia di Stato nella stazione di Milano Centrale

di Redazione Milano Ieri, la Polizia Ferroviaria di Milano ha arrestato una cittadina bosniaca di 34 anni perché destinataria di...

Civitas Como sul benessere degli animali d’affezione

di Redazione Como Sul territorio del Comune di Como all'oggi sono presenti 10.160 cani più di 12.000 gatti e 5...

La Corte Costituzionale ferma la legge della Lombardia sui “taser”

di P.M.M. La Corte Costituzionale ha detto no alla possibilità che consentiva alla Polizia Locale do usare i "dissuasori...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: