Home / Milano / “TEAMballo” si è aggiudicato l’hackathon “Service4Migrants”

“TEAMballo” si è aggiudicato l’hackathon “Service4Migrants”

di Redazione #Milano twitter@gaiaitaliacomlo #migranti

 

 

“TEAMballo” ha vinto la sfida finale e si è aggiudicato l’hackathon “Service4Migrants”, promosso dal Comune di Milano in collaborazione con il Politecnico, superando di misura l’altro team finalista, Unio.

L’obiettivo della sfida era rendere comprensibili le informazioni e le procedure necessarie ai migranti che vogliono intraprendere il percorso di “ricongiungimento familiare”: una procedura complessa che oggi riguarda circa 6mila persone all’anno nel solo Comune di Milano, ma che potrebbe riguardare molti più aventi diritto.

Dopo  30 ore di lavoro dei 5 team partecipanti e la scelta dei due team finalisti, la  Giuria ha premiato oggi, nel corso del Milano Marketing Festival,  il progetto “My Journey” del gruppo “TEAMBallo”.

“Abbiamo premiato l’idea che ci è sembrata più facile e intuitiva – commenta l’assessore Lorenzo Lipparini (Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open data) – ma i nostri complimenti vanno a tutti i gruppi che hanno partecipato. La loro passione, l’impegno e la voglia di mettere le loro competenze a servizio della collettività dimostrano che la strada intrapresa da questa Amministrazione è quella giusta: collaborare con i cittadini per migliorare insieme i servizi e le opportunità della nostra città, estraendo valore dall’enorme patrimonio di dati e informazioni che il Comune custodisce. Il servizio che verrà testato e messo a punto grazie a questo concorso potrà in futuro essere adattato a differenti procedure e risolvere altri problemi di comunicazione tra l’Amministrazione, i cittadini e i city users”.

Il gruppo “TEAMballo”, è composto da quattro componenti che si sono conosciuti proprio in occasione dell’hackathon. A loro è stato assegnato il premio di 6mila euro e il compito più importante, realizzare il progetto in 90 giorni e sottoporlo al Comune di Milano e alla Prefettura, che potranno prendere in carico il nuovo strumento che è stato presentato alla Giuria: un’interfaccia estremamente intuitiva che permette a chi la utilizza di verificare istantaneamente la propria idoneità alla richiesta di ricongiungimento familiare e comprendere facilmente i passi da seguire e i documenti da compilare per finalizzare la richiesta.

 





(21 marzo 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi