Home / immigrazione / Il Sindaco Beppe Sala: “Gli immigrati africani sono il vero problema”

Il Sindaco Beppe Sala: “Gli immigrati africani sono il vero problema”

di Giancarlo Grassi #Milano twitter@gaiaitaliacomlo #Migranti

 

L’occasione è ghiotta per cercare di rubare un po’ di voti agli estremisti del nuovo pentaleghismo, così Beppe Sala si allinea e ne approfitta per tracciare la road map degli errori della sinstra in tema di immigrazione. Lo fa da Sindaco di una coalizione di centrosinistra, naturalmente, perché se non ti prendi a martellate da solo in quel consesso di masochisti non puoi starci. La critica poi sprofonda nel razzismo un po’ becero del politichino che si fa provincialotto pensando di accaparrarsi qualche voto in più in vista delle Europee.

In un’intervista al quotidiano “La Verità” – traduzione letterale di “Pravda”, guarda un po’, a proposito di filorussi – Beppe Sala ha dichiarato che gli “Africani sono il vero problema” perché sono “diversi”. Diversi in cosa? E’ presto detto: “L’immigrazione africana porta persone che hanno livello di istruzione pari a zero e che non hanno mai lavorato”. Devo essere particolarmente fortunato io che ne conosco tanti che sono laureati di africani, soltanto che per effetto dei trattati internazionali che l’occidentalismo filo-wasp e filo-europeo ha stipulato con molti paesi africani le loro lauree, i loro studi, non hanno nessun valore in Italia e molti di loro per potersi iscrivere di nuovo alle Università, a loro spese come tutti, devono addirittura ricominciare gli studi dalla licenza media. Beppe Sala (in alto in una foto dell’Huffington Post) dà voce ad una spudoratezza razzista che dovrebbe farlo vergognare, ma dalla sua intervista pare che non sappia nemmeno dove la vergogna sta di casa dato che immediatamente dopo, perché non bisogna crearsi troppi nemici, si schiera dalla parte del Sindaco di Riace dicendo che al suo posto “avrebbe fatto la stessa cosa”, affermazione che ci permettiamo di considerare opportunistica.

Insomma Beppe Sala, sindaco di Milano con un gradimento da far paura – 60 per cento dei consensi sui sondaggi per il gradimento del primo cittadino, con un 91% di consenso dagli elettori del M5S, dell’86% tra coloro che si riconoscono nella sua coalizione; con i milanesi che dichiarano il netto miglioramento della qualità della vita (37% in più e non si può dare loro torto perché che a “Milano si sta bene” è palpabile arrivandoci), sfonda il muro della decenza e se la prende con gli “Africani ignoranti” per dare voce a coloro che sono troppo a destra per votarlo, ma non così tanto da non essere recuperati.

Il Sindaco Sala ha poi preteso di spiegare le sue ragioni, evidentemente riteneva che l’intervista non fosse stata sufficientemente chiara, con un post su Facebook che riportiamo di seguito (anticipandovi che non dice nulla che neghi le dichiarazioni di Sala al quotidiano “La Verità).

 

Sulla questione abbiamo poi contattato l’addetta stampa dell’assessore Pierfrancesco Majorino la quale, assicurandoci che ci avrebbe fatto sapere di eventuali dichiarazioni dell’assessore sulla questione, ci ha comunque “rassicurati” sul fatto che Majorino non rilascerà dichiarazioni ulteriori, posizione confermata poi con una email giunta in redazione, perché Sala ha ulteriormente “spiegato” il suo pensiero con “un post su Facebook”. Leggetevelo. Sta qui sopra.

Poi sappiateci dire se, oltre ad un sacco di parole, ci trovate anche un punto di vista.

 





(24 ottobre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi