Mantova, condanne per vent’anni di carcere per ricostituzione del partito fascista

di Redazione #Mantova twitter@gaiaitaliacomlo #NoFascisti

 

 

Ricostituzione del Partito Fascista: vent’anni di pene complessive. Questo hanno chiesto dalla procura di Mantova per sette dei nove imputati nel processo a carico dei Fasci Italiani del lavoro lista neofascista che nel giugno 2017 si era presentata alle elezioni comunali di SermideFelonica (10% nelle urne, per intenderci) prima che il Tar decidesse l’esclusione degli eletti nella lista dal consiglio comunale.

La procura di Mantova aveva successivamente aperto un’indagine visto che simbolo e statuto del partito richiamavano chiaramente il disciolto partito fascista. In Italia, anche se non sembra, questo è reato e finalmente qualcuno ha deciso di applicare la legge.

I nomi dei partecipanti all’orrenda crapula elettorale hanno già avuto sufficiente risalto e non staremo qui a riscriverli; l’accusa ha chiesto vent’anni di pene complessive per sette di loro (compresa la candidata Sindaco e suo padre), mentre due degli imputati hanno chiesto il rito ordinario.

 




 

(14 dicembre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

Related Articles

SEGUITECI

4,826FansMi piace
2,397FollowerSegui
131IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: