Home / Milano / Milano è Memoria, in Darsena performance gratuite e aprte al pubblico

Milano è Memoria, in Darsena performance gratuite e aprte al pubblico

di Redazione #Milano twitter@gaiaitaliacomlo #Memoria

 

 

Sabato 26 gennaio, dalle ore 16, nell’ambito delle iniziative di ‘Milano è memoria’, la piattaforma degli eventi sulla memoria del Comune di Milano, arriva in piazza XXIV Maggio – per la prima volta a Milano – l’installazione Artistica Temporanea ideata da Giovanni Jussi della compagnia teatrale austriaca “Twof2 + Das collectiv”, partner del progetto FREE – Non c’è futuro senza memoria | no FutuRE without RemembrancE.

L’installazione, una grande bolla, prevede performance teatrali legate al tema della memoria storica, grazie alla collaborazione con Renato Sarti del Teatro della Cooperativa, che indagherà il ricordo del Giorno della Memoria con una serie di reading e letture performative gratuite e aperte al pubblico, dalle 16 alle 21. L’ascolto delle letture avverrà tramite cuffie wireless distribuite dai giovani volontari del progetto FREE.

Il progetto, di cui è capofila la Cooperativa Sociale Tempo per l’infanzia, in partnership con il Comune di Milano, Aned Milano, Anpi Milano, Università degli studi di Milano, Artifactory (Grecia), Issh e Dora et Pajtimit (Albania), Kums (Croazia) e Twof2 + Das collectiv (Austria), si rivolge soprattutto ai giovani e ha l’obiettivo parlare in maniera collettiva della memoria storica, offrendo esperienze di crescita per far vivere il presente con uno sguardo cosciente e consapevoli che gli accadimenti del passato sono frutto dell’indifferenza e di sistemi istituzionali degenerati, non di follie barbariche o singolarità. Essere giovani “non indifferenti” è un obiettivo culturale ed educativo.

L’attivazione di percorsi ed esperienze eccezionali (come viaggi, eventi, campi di volontariato, convegni, laboratori artistici) per i partecipanti al progetto, cofinanziato dall’Unione Europea, è l’occasione di entrare a far parte di una comunità attiva e consapevole, che stimola riflessioni e azioni di cittadinanza attiva legate ai bisogni delle stesse comunità di riferimento.

Le giovani e i giovani coinvolti sono soprattutto quelli dei quartieri più periferici, dove attraverso la promozione e l’ingaggio in contesti precisi (centri di aggregazione giovanili, scuole superiori, università) vengono proposti percorsi di formazione, di volontariato ed esperienze di viaggio e turismo consapevole, oltre ad eventi, convegni e presentazioni.

 





 

(23 gennaio 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 


 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi