M4. Accordo tra Comune, conessionaria, sindacati e costruttori per maggiore sicurezza nei cantieri

Share post:

di Redazione #Milano twitter@milanonewsgaia #Mobilità

 

Un serie di misure straordinarie per promuovere ulteriormente la cultura della sicurezza nei cantieri di M4. È l’obiettivo di un accordo raggiunto tra Comune di Milano, società concessionaria M4 spa, consorzio dei costruttori MM4 e organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil.
Grazie a questa intesa si vuole sperimentare un modello di gestione della sicurezza nei cantieri di M4 ispirato ai principi di partecipazione dei lavoratori, coinvolgimento e dialogo tra tutti i soggetti, promozione della cultura della sicurezza anche attraverso azioni straordinarie di formazione per accrescere e perfezionare le competenze in materia di sicurezza. In particolare, si vuole arricchire il sistema di scambio informativo tra lavoratori e aziende e monitorare i risultati delle iniziative intraprese.

Nel dettaglio l’accordo prevede l’istituzione di una Rappresentanza dei lavoratori per la sicurezza che, tra gli altri compiti, parteciperà stabilmente alle riunioni del Coordinamento sulla Sicurezza e potrà avvertire i responsabili delle aziende dei rischi individuati nei cantieri. Non solo, sarà garantito l’accesso alla documentazione e alle informazioni relativamente alle maestranze autorizzate ed impegnate nei cantieri, nel rispetto della normativa in materia di tutela dei dati personali.

L’intesa prevede anche l’istituzione di un “Tavolo di monitoraggio” – al quale siederanno anche i rappresentanti dei lavoratori – che potrà attivare azioni di monitoraggio e controllo, analizzare programmi di formazione straordinaria, avvalendosi del contributo di esperti e progettare Open Day per la sicurezza.

I costruttori, guidati da Webuild, hanno implementato un programma di iniziative in tema di salute e sicurezza sul lavoro denominato “ValYOU – Our Health and Safety Way”, con la finalità di coinvolgere progressivamente tutti i manager e i lavoratori in un nuovo percorso di leadership e consapevolezza sui temi della sicurezza; Il programma comprende anche una serie di workshops e sessioni formative che ad oggi hanno coinvolto già 164 persone, tra manager, preposti e caposquadra di Metro Blu.

Le parti, con questo accordo, vogliono quindi mettere in campo strumenti aggiuntivi rispetto agli adempimenti previsti dalle norme. Non solo, il Comune e le Organizzazioni Sindacali richiamano in questo modo i patti e le buone pratiche già attivate in occasione di altre opere realizzate nel territorio milanese, come ad esempio i protocolli aggiuntivi siglati in occasione di Expo, quando fu sperimentata l’istituzione di una rappresentanza dei lavoratori, con funzioni propositive e di raccordo fra i lavoratori e le aziende.

 

(15 novembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 




potrebbero interessarvi

Contro l’Omolesbobitransfobia bandiera Arcobaleno sulla facciata di Palazzo Marino

di Redazione LGBTIQA+ In occasione della Giornata internazionale contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia, su invito del Consiglio comunale...

Siluri dentro Forza Italia: salta in aria il coordinatore Solini

di Daniele Santi La granitica unità (che non c'è) della destra si riscontra anche nei metodi di epurazione del...

Milano Centrale: la Polizia di Stato arresta tre persone

di Redazione Milano Il 13 maggio la Polizia Ferroviaria di Milano ha arrestato un cittadino algerino di 40 anni...

Civitas Como. Un luogo per tutti: gli Skaters

di Redazione Como Loro sono skaters. Si ritrovano tutti i giorni in largo Spallino, di fronte all'ex chiesa di San...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: