PubblicitàAttiva DAZN
17 C
Milano
17.1 C
Roma
PubblicitàAltroconsumo Investi

MILANO

Pubblicità

MILANO SPETTACOLI

HomeLombardiaLombardia in zona "arancione". Qualcuno dica a Fontana che non è colpa...

Lombardia in zona “arancione”. Qualcuno dica a Fontana che non è colpa del Governo

SEGUITE GAIAITALIA.COM MILANO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione, #Lombardia

Tutta la Lombardia è in zona arancione: tutte le scuole chiuse, ad eccezione degli asili nido, da venerdì 5 fino a domenica 14 marzo. Lo ha deciso la Giunta regionale, con il presidente Attilio Fontana che ha firmato l’ordinanza dopo che appena qualche giorno fa era riuscito a deliziarci mettendosi a gridare contro il governo e le “regole da riscrivere”; chissà di quali regole parlava, forse di quelle che gli impediscono di continuare a dare la colpa a Roma se i contagi crescono in Lombardia, regione che governa lui con la sua giunta di annunciatori e boccaloni in perfetto stila leghista-berlusconiano.

Le Tre Grazie, Fontana, Moratti e Bertolaso, devono così calarsi le braghe – in senso metaforico, evidentemente, non solo per pura decenza – di fronte alla recrudescenza dei contagi in barba a “un vaccino ogni sette minuti“, e alle intenzioni di Bertolaso di andare “a Bruxelles a battere i pugni sul tavolo” come se la sua carica glielo permettesse. Perché c’è sempre un Grand Canyon tra ciò che si dice e ciò che si può fare sul serio. E un universo tra ciò che pensiamo di essere e quello che siamo sul serio.

foto: Sergio Oliviero | thanks to: IMAGOECONOMICA

La Giunta non ha disposto solamente la chiusura delle scuole: interdetto l’accesso alle aree gioco e ai parchi, per le famiglie titolari di un esercizio commerciale sarà possibile per un solo componente del nucleo familiare stare in negozio; la giunta, da parte sua, sapendo benissimo come vanno le cose, rilascia dichiarazioni ispirate al “si ha l’impressione che” in modo da cercare, almeno cercare, di fare bella figura di fronte ai Lombardi che sono stati schiaffeggiati da Coronavirus e Giunta Fontana dall’inizio della pandemia.

 

(5 marzo 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 


 

 

 

 




LOMBARDIA