Civitas Como. Un luogo per tutti: gli Skaters

Condividi:

di Redazione Como

Loro sono skaters. Si ritrovano tutti i giorni in largo Spallino, di fronte all’ex chiesa di San Francesco. Tra loro – per lo più minorenni – ci sono studenti del classico, scientifico e altri istituti della nostra città, sono bravi ragazzi e hanno una passione e questa passione richiede un luogo. Hanno chiesto per tanto tempo uno spazio dove possano allenarsi con i propri skate, spazio che oggi non hanno.

In assenza di una risposta, loro hanno eletto uno dei non-luoghi della nostra città al loro allenamento: largo Spallino appunto. Molti si stupiscono che loro abbiano occupato quel luogo con i simboli propri della loro cultura skater – sì, è una vera propria cultura. Sentiamo mirabolanti proclami a spot – in questo periodo di elezioni – che professano ascolto, comprensione e coprogettazione, tuttavia vedendo scarpe appese e graffiti e si indignano svelando tutta la superficialità dei tanto proclamati atti – al limite del caritatevole – di ascolto misericordioso.

I linguaggi cambiano come cambia il loro significato e quello che ai più sembrano atti irrispettosi così non sono. Appendere le scarpe a un filo o, nel nostro caso a un tirante, si chiamano shoefiti (fusione delle parole shoes=scarpe e graffiti) è sono un simbolo di rispetto ma anche di protesta. La stessa protesta a rivendicare uno spazio dove possano stare, senza fare del male a nessuno, e dove possono coltivare la propria passione che – per alcuni soprendentemente – è diventata recentemente uno sport olimpico. Sempre rivendicazione di uno spazio sono i graffiti appesi in quella zona che fanno riferimento ai lavori Keith Haring, un arcinoto artista graffittaro e fumettista statutitense.

Prima di giudicare qualcuno, credo che bisognerebbe fare lo sforzo di comprendere un linguaggio, capirne le chiavi e cercare di interpretare i reali e semplici bisogni. Oltre alla comprensione e all’empatica c’è tutto il tema dei non-luoghi della città che per lo più vanno in abbandono e forse dovremmo ringraziare questi ragazzi per dargli un senso – magari non quello che vorremmo – ma pur sempre un senso per loro, il loro modo di fare e vedere il mondo.

Alla fine c’è un tanto parlare della Generazione Z, i giovani, che dovrebbero interessarsi della cosa pubblica, ma non comprendiamo che loro già lo fanno. Questa generazione viene definita fluida ma non per chissà quali motivi. E’ una generazione fluida perché – nelle rigide logiche razionali di questo mondo – loro sono come dei fluidi e si adattano al meglio; proprio come fa l’acqua che prende la forma della bottiglia. Così loro hanno fatto in largo Spallino, si sono adattati a una rigidità e come fluidi stanno abitando un non-luogo interpretandolo nel loro linguaggi. Bravi ragazzi! Avete dato prova della vostra scorza che, al contrario di quello che si pensa, è forte. A noi il compito – come dovrebbe fare la buna politica – di fare ammenda e riparare. Per questi motivi l’Ippocastano e area Ticosa dovrebbero prevedere spazi per loro. Fine.

Così un comunicato stampa di Luca Venneri Candidato consigliere Civitas – Progetto Città.

 

(13 maggio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 


potrebbero interessarvi

Giarrusso annuncia “Entro nel PD” e si recapita a casa Bonaccini come un polpettone avvelenato

di Daniele Santi Alla volata finale dei quattro candidati alla segreteria del PD mancava una polpetta avvelenata e potendo fare...

Ingiurie sul web contro Liliana Segre: venti denunciati

di D.S. Poco importa che tra i venti denunciati a piede libero per le ingiurie postate sul web contro la senatrice...

ASA Milano incontra i candidati alle elezioni regionali della Lombardia

di Redazione Politica ASA-Associazione Solidarietà Aids ha deciso di iniziare il 2023 con un appuntamento “speciale”: un incontro sabato...

Matteo Messina Denaro, la politica si assuma le responsabilità di cercare e dare risposte su possibili coperture

di Massimo Mastruzzo* Sulla vicenda di Matteo Messina Denaro, risulta difficile credere possibile che nessun parlamentare, di qualsiasi forza politica,...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: