Quando Salvini diceva: “La Francia apre porto? Bene così, l’aria è cambiata”. Fin troppo, adesso è gelida

Share post:

di Giancarlo Grassi

Non ci sarebbe da stupirsi se sotto il gigantesco casino diplomatico provocato da questo governo di dilettanti assai poco capaci, con i nostri cugini d’Oltralpe per questioni di migranti atte a coprire governative manchevolezze che erano chiare dal giorno successivo alla caduta del governo Draghi ci fosse una delle tante frasi infelici di Salvini.

L’8 novembre scorso infatti il leader leghista al quale non sfugge una poltrona, qualsiasi risultato ottenga in quella precedente, generalmente da dimenticare (e infatti se la dimenticano dandogliene subito un’altra, dato che si vive sperando, nel beato mondo delle destre), aveva infatti commentato un pastrocchio di accordo rimediato tra MeloniMacron con uno dei soliti tweet da social: “Bene così. L’aria è cambiata”.

E infatti l’aria è diventata gelida e la Francia, che al contrario dell’Italia le porte può anche sbatterle non avendo bisogno di andare a bussare a soldi con il cappello in mano ogni tre per due, accoglierà certamente la Ocean Viking – come forse voleva Salvini – ma ha chiuso le porte ad ogni collaborazione sui migranti con l’Italia. Ed ha caldamente invitato l’Europa a fare altrettanto. Ora la domande è una sola: a chi daranno ascolto a Bruxelles, ai post di Salvini o ai diktat di Parigi?

 

 

(10 novembre 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 



potrebbero interessarvi

Metti che Matteo Salvini si stia “dimenticando” i congressi della “sua” Lega

di Giancarlo Grassi Impegnato com'è con il progetto propagandistico del Ponte sullo Stretto, c'è da sperare che abbia fondamenta più...

L’inverno ucraino potrebbe spingere nuovi profughi in Piemonte

di Redazione Milano Lo spettacolo di Teatro Sociale e di Comunità Kafka of Suburbia di Minima Theatralia | Duperdu...

Civiche benemerenze. Il 7 dicembre cerimonia di consegna al Teatro Dal Verme

di Redazione Milano Mercoledì 7 dicembre, alle ore 10.30, al Teatro Dal Verme (via San Giovanni sul Muro 2),...

Giornata degli Alberi 2022: ecco perché è importante piantare un albero

di Massimo Mastruzzo Anche quest'anno, a novembre, si è celebrata la Giornata Mondiale degli Alberi, anche detta Festa degli Alberi. La ricorrenza risale alla ratifica...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: