PubblicitàAttiva DAZN
16 C
Milano
17 C
Roma
PubblicitàAltroconsumo Investi

MILANO

Pubblicità

MILANO SPETTACOLI

HomeComune di MilanoMilano. Definite le scadenze per i versamenti TARI di quest'anno

Milano. Definite le scadenze per i versamenti TARI di quest’anno

SEGUITE GAIAITALIA.COM MILANO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Il Comune di Milano ha definito le scadenze per i pagamenti della tassa sui rifiuti di quest’anno. La Tari 2023 potrà essere versata in un’unica soluzione entro il 22 dicembre, oppure in due rate, la prima entro il 6 dicembre e la seconda entro il 31 gennaio 2024. Gli avvisi di pagamento saranno disponibili nel Fascicolo digitale del cittadino e inviati ai milanesi fra inizio ottobre e novembre.

Quest’anno le tariffe della Tari per le utenze domestiche milanesi diminuiscono di circa il 3,6% rispetto all’anno precedente, seguendo un trend che dal 2019 ad oggi ha portato il costo medio del tributo a ridursi progressivamente. La flessione di quest’anno è legata sia a una diversa ripartizione delle quote fra utenti domestici e non domestici in base alla quantità di rifiuti prodotti, sia a un aumento del numero di contribuenti, dovuto all’attivazione di nuove utenze e agli accertamenti svolti dal Comune: in particolare, le posizioni domestiche sono cresciute fra il 2022 e il 2023 da 745mila a oltre 754mila.

Il Comune garantisce anche quest’anno le esenzioni e le agevolazioni fissate prima della pandemia, come il taglio del 25% della parte variabile della tariffa per i nuclei familiari di quattro o più persone, o la riduzione del 15% per chi ha più di 75 anni. Il gettito coprirà il costo del servizio di raccolta e smaltimento svolto da Amsa, pari per il 2023 a circa 299 milioni di euro.

La Tari è dovuta da chiunque possieda o detenga, a qualsiasi titolo, locali o aree scoperte che possano produrre rifiuti. Ogni cambiamento della situazione abitativa incide sulla tariffa e richiede la presentazione della dichiarazione di nuova occupazione, di cessazione di occupazione, di variazione del numero di occupanti non residenti o di metratura.

 

(17 settembre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


LOMBARDIA