Pubblicità
25 C
Milano
24.1 C
Roma
Pubblicità

MILANO

Pubblicità

SPETTACOLI

Il Teatro Carcano presenta “Michela Murgia, ricordatemi come vi pare”, il 3 giugno

Sul palco la ricorderanno Lella Costa, Teresa Ciabatti, Marcello Fois, Alessandro Giammei, Alessio Vannetti e Fabio Calabrò
HomeCopertinaAttilio Fontana: “Dobbiamo essere pronti a un eventuale rigurgito dell’epidemia". Se...

Attilio Fontana: “Dobbiamo essere pronti a un eventuale rigurgito [sic] dell’epidemia”. Se n’è accorto

Pubblicità
Iscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Giovanna Di Rosa #Milano twitter@milanonewsgaia #Lombardia

 

Attilio Fontana si è accorto che bisogna essere “pronti a un eventuale rigurgito [sic] dell’epidemia”, anche se voleva dire “recrudescenza”, siam certi. Se n’è accorto e si è accorto persino che “i numeri di questi giorni non lasciano tranquilli”. Dev’essere per questo che i tamponi negli aeroporti della Lombardia sono solo per i Lombardi o per gli stranieri che si fermano in Lombardia più di quattro giorni, e gli altri se li fanno a casa loro viaggiando eventualmente infetti.

Lo ha affermato in un video-intervento al Meeting di Cl di Rimini e forse, dato il timore di “rigurgito” – invece della “recrudescenza” – ha mangiato pesante, prima di intervenire. In un afflato estremo di saggezza il governatore secondo il quale il virus era poco più pericoloso di un’influenza e che perdeva tempo a giocherellare con la mascherina in diretta video, convinto forse di alleggerire la situazione, ha addirittura detto che “i numeri destano preoccupazione”, o qualcosa di simile,  anche se crede “che sia una situazione che deriva dall’importazione di virus che provengono da lontano”, insomma sarà colpa dei cinesi anche stavolta? E che differenza fa se un virus viene da lontano o da vicino quando ce l’hai in casa? Fontana però dimentica di dire che è ancora la Lombardia a pagare il tributo ppiù alto  al Coronavirus. Piccolezze.

Poi Fontana ha lamentato di non avere avuto ancora risposta sulla “diversificazione degli orari di inizio delle diverse attività” scolastiche e lavorative. “È una questione” ha aggiunto, “che ho posto come fondamentale ma alla quale non abbiamo ancora avuto una risposta”.

Ed è frustrante porre questioni di fondamentale importanza e non avere risposta. Lo sanno bene quelli che chiedono chiarimenti su camici e cognati o su ciò che è successo nelle Rsa lombarde.

 

(21 agosto 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Milano
poche nuvole
25 ° C
25.8 °
23.7 °
54 %
1.8kmh
20 %
Mer
24 °
Gio
19 °
Ven
17 °
Sab
22 °
Dom
23 °
PubblicitàYousporty - Scopri la collezione

CRONACA