Home / Milano / Milano, dal 27 settembre al 1 ottobre è “Milano CalcioCity”

Milano, dal 27 settembre al 1 ottobre è “Milano CalcioCity”

di Redazione #Milano twitter@gaiaitaliacomlo #sport

 

 

 

Dal 27 settembre al 1 ottobre Milano sarà CalcioCity. Nella storico Palazzo dell’Arte di viale Alemagna e in altri luoghi, cortili e strade la città vivrà il suo primo grande evento (fuori da uno stadio) dedicato alla cultura e al gioco del calcio: parlato, raccontato e giocato, in tutte le sue forme.

La manifestazione rientra nel palinsesto di YesMilano ed è realizzata dalla Triennale, con la direzione artistica del suo presidente, Stefano Boeri, e di Alessandro Riccini Ricci e con la collaborazione del Comune di Milano.
Oggi in Sala dell’Orologio a Palazzo Marino, alla conferenza stampa di presentazione, sono intervenuti, insieme ai direttori artistici, il Sindaco di Milano , l’assessore al Turismo, Sport e Qualità della Vita , Massimo Moratti e Demetrio Albertini. In sala tra gli altri anche l’amministratore delegato di Inter F.C. Alessandro Antonello e Massimo Achini, presidente del Centro sportivo italiano (Csi).

Milano CalcioCity nasce con l’intento di essere il primo evento dedicato al calcio e allo sport, al suo racconto e alle sue molteplici forme. Lontano da un’idea di calcio prettamente finanziaria, CalcioCity vuole tornare al grado zero del calcio: la strada, le storie, lo stare insieme. Sempre includendo, mai escludendo, promuovendo valori positivi. Non sarà solo calcio parlato, ma anche giocato. Nelle strade e negli oratori. Ovunque ci sarà un pallone, ci sarà un campo da gioco aperto a tutti.

Numerosi saranno i temi trattati: dalle storie dei grandi protagonisti del calcio di ieri e di oggi al racconto che la letteratura, il cinema, la musica e il teatro hanno fatto di questo sport; dalle forme più ludiche di gioco ai progetti di inclusione sociale nelle periferie, dalle squadre dilettantistiche al calcio femminile. L’evento vuole anche essere una riflessione sullo stato attuale del calcio per capire, attraverso talk, proiezioni e incontri, in quale direzione stia andando oggi.

Tra gli ospiti confermati di questa prima edizione ci sono: Massimo Moratti, Fabio Capello, due glorie del calcio come Roberto Pruzzo ed Eraldo Pecci, i comici Enrico Bertolino e Renato Pozzetto, i giornalisti sportivi Pierluigi Pardo e Paolo Condò, lo scrittore Maurizio De Giovanni, il disegnatore Makkox, la community Chiamarsi Bomber e molti altri nomi che verranno annunciati prossimamente.
Per Stefano Boeri, Presidente della Triennale di Milano, la manifestazione vuole “riportare il calcio alla sua origine di gioco sociale che si attiva ovunque: nei sagrati, nei cortili, nelle piazze delle città italiane. Studiarlo come fenomeno sociale di integrazione e come straordinaria performance spazio/temporale. Con CalcioCity per cinque giorni Milano diventa la capitale del calcio non solo come evento mediatico, ma come grande Scuola di vita.”

Milano CalcioCity avrà come epicentro la Triennale di Milano ma sarà anche un evento diffuso che coinvolgerà tutta la città di Milano e i suoi abitanti: dai giocatori di tutte le età ai tifosi, dalle società sportive ai centri ricreativi, con momenti pensati per famiglie, bambini e ragazzi. Si parte già un network di compagni di viaggio: dal Csi con i suoi oratori, le sue 640 società e i 110.000 tesserati, al FC Internazionale Milano e all’AC Milan. E sono proprio due icone del calcio milanese i primi uomini a entrare nella squadra di Milano CalcioCity: Massimo Moratti, il presidente del Triplete, e Fabio Capello, l’allenatore del Diavolo. Due storie di Milano.

La programmazione di Milano CalcioCity si articolerà in quattro sezioni: STORIES, che ispirandosi al “bar dello sport” propone momenti di incontro con le leggende del calcio e uno speciale premio rivolto al mondo dei social: Social Club Award; PLAY, sezione dedicata al gioco in tutte le sue forme, dal Subbuteo ai videogame, dal calcio di strada alle sfide tra robot, in un programma che si svilupperà tra il Giardino della Triennale, il Parco Sempione e alcuni campi satellite; FOODBALL, dove il calcio incontra il cibo: chef e personalità dello spettacolo si sfideranno in un confronto tra menù ed esperienze culinarie; FUORICAMPO è l’evento “off” del programma di CalcioCity e prevede una serie di appuntamenti in vari luoghi cittadini: bar dello sport, osterie, dopolavoro ferroviari, al Circolo Combattenti e Reduci, ma anche in alcuni spazi gestiti da ex-carcerati, rifugiati e persone con disagio psichico.
Ad aprire questo viaggio sarà Federico Buffa, uno dei più noti e amati narratori di sport. Milano CalcioCity ha infatti un’anticipazione che lo vede protagonista venerdì 13 luglio alle ore 21.00 con lo spettacolo teatrale Il rigore che non c’era nel Giardino della Triennale (ingresso libero con prenotazione obbligatoria).

Milano CalcioCity verrà realizzato grazie al supporto di alcuni partner come l’Istituto per il Credito Sportivo, il Centro Sportivo Italiano, Triboo Media, Infront, lo studio Osborne Clarke, Baldini + Castoldi.

 





 

 

(11 luglio 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi