PubblicitàAttiva DAZN
25.6 C
Milano
26.9 C
Roma
PubblicitàAltroconsumo Investi

MILANO

Pubblicità

MILANO SPETTACOLI

HomeCronaca Milano & LombardiaMilano, sequestrati 30mila farmaci e dispositivi medici e 70mila euro in una...

Milano, sequestrati 30mila farmaci e dispositivi medici e 70mila euro in una erboristeria

SEGUITE GAIAITALIA.COM MILANO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione, Milano

 

 

 

La Polizia Locale ha sequestrato, la settimana scorsa, oltre 30mila medicinali e dispositivi medici venduti illegalmente all’interno di un’erboristeria in via Giordano Bruno. Durante i controlli sono state trovate, nascoste in diversi luoghi, mazzette di banconote da 50, 100 e 200 euro per un totale di 70mila euro, che sono state sequestrate perché ritenute correlate all’attività illegale.

L’Unità antiabusivismo della Polizia Locale, coordinata dal Comandante Antonio Barbato, in seguito ad un controllo in un’erboristeria, ha potuto verificare che il gestore, un uomo di origine cinese, vendeva senza abilitazione sia farmaci da banco sia quelli acquistabili solo con ricetta medica (come antibiotici e antiinfiammatori). I medicinali presentavano inoltre etichettature non conformi alla normativa o senza l’indicazione di scadenza.

Complessivamente la Polizia Locale ha sequestrato oltre 5.000 confezioni di medicinali e 25.700 dispositivi medici, tra i quali aghi per agopuntura, siringhe, cannule da flebo, stetoscopi.

Il denaro contante suddiviso in mazzette, impacchettate in fogli di giornale o sacchetti di plastica, è stato invece trovato nascosto dietro le scatole di merce in fondo agli scaffali, in un cassonetto delle tapparelle e in cassetto sotto piante officinale essiccate.

Il titolare del negozio – J.J. 40enne di origine cinese – non è stato in grado di giustificarne la provenienza, verosimilmente legata all’attività illecita. Le banconote sono state sequestrate e sono ancora in corso le indagini per ricostruire i movimenti del denaro. L’uomo, con precedenti specifici e denunciato già tre volte negli ultimi anni, è stato deferito all’Autorità giudiziaria a piede libero per esercizio abusivo dell’attività di farmacista e per aver posto in vendita farmaci privi dell’etichettatura conforme alla normativa. Rischia pene fino a tre anni di reclusione e la sospensione dell’attività commerciale.

La Polizia Locale ha intensificato i controlli nei minimarket e nelle erboristerie. È sempre della settimana scorsa il sequestro di farmaci venduti illegalmente in un’erboristeria di via Aleardi dove sono stati sequestrati 560 medicinali che non avevano l’etichettatura conforme alla normativa o non riportavano la data di scadenza. Anche in questo caso il titolare del negozio, W.W. un uomo di origine cinese di 40 anni, è stato denunciato per gli stessi reati. Ed è di qualche giorno prima la scoperta di un’analoga attività illecita in via Scarlatti. In questo caso, oltre al sequestro di 138 confezioni di medicinali venduti illegalmente sono stati sequestrati numerosi articoli di profumeria e cosmetici posti in vendita senza le necessarie caratteristiche previste dalla legge a tutela dei consumatori.

 

 

(6 giugno 2017)




 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

LOMBARDIA