Home / musica / A Palazzo Marino al via “Sentieri d’Oriente”

A Palazzo Marino al via “Sentieri d’Oriente”

di Redazione #Milano twitter@gaiaitaliacomlo #Musica

 

 

 

Domenica 6 maggio, alle ore 11, apre “Sentieri d’Oriente”, la nuova stagione di Palazzo Marino in Musica, e si esibisce per la prima volta in Italia, l’ensemble Mediterranean Ambassadors Music Experience, neonata realtà musicale fondata da Irina Solinas con i musicisti del Silk Road Ensemble. Il concerto vedrà la partecipazione straordinaria del più importante tablista nella scena internazionale, Sandeep Das, membro fondatore del Silk Road Ensemble, creato dal violoncellista Yo-Yo Ma.

Un “quartetto di ambasciatori di idee sonore”, un violoncello italiano, un kemençe ottomano, una viola dalla tradizione cinese e un pianista Jazz, incontrerà uno dei più importanti suonatori di Tabla, proveniente dall’India del Nord, condividendo partiture originali, composte dai musicisti stessi, e pezzi di tradizione popolare, legati al racconto di ogni strumento e cultura di provenienza.

Ogni brano, accolto e arrangiato fondendo la tradizione Jazz con la World Music, condurrà il pubblico in un viaggio attraverso una passacaglia dal mondo classico che incalza un tanghero, una danza tradizionale ottomana suonata tra le vie di Istanbul, le armonie dei Raga indiani e, all’orizzonte, la Cina, con le sue forme audaci di arte contemporanea dal titolo “Beethoven in China”.

Mediterranean Ambassadors Music Experience:

  • Nağme Yarkin, kemençe
  • Clara Polka, viola
  • Irina Solinas, violoncello
  • Baturay Yarkin, pianoforte

con la partecipazione del M° Sandeep Das

Mediterranean Ambassadors Music Experience (MAME) nasce dall’incontro tra Irina Solinas e i musicisti del Silk Road Ensemble, fondato dal violoncellista Yo-Yo- Ma, vincitori del prestigioso Grammy Award come Best World Music Album 2016. MAME unisce l’interazione globale di culture diverse e la tradizione musicale classica, fondamento del percorso personale di ogni musicista partecipante. Il Mediterranean Ambassadors Music Experience si esibisce per la prima volta in Italia domenica 6 maggio a Palazzo Marino e partirà a luglio per una tourneè internazionale in America, Cina e India.

Sandeep Das è uno dei principali virtuosi di Tabla nel mondo. Ha suonato e composto per orchestre sinfoniche, quartetti d’archi e musicisti jazz tra i più noti del panorama musicale internazionale; tiene concerti in templi della musica come Carnegie Hall e Lincoln Center a New York, Hollywood Bowl a Los Angeles e Royal Albert Hall a Londra. Si è esibito in eventi prestigiosi come la celebrazione per i 150 anni dell’Onu presso la Sala dell’Assemblea Generale a New York, la cerimonia di apertura delle Olimpiadi speciali a Shanghai, la cerimonia di apertura del 1° Asia Expo a Kunming. Durante il World Economic Forum si è esibito davanti a personalità come la Regina d’Inghilterra, la Regina di Thailandia e i capi di stato dei paesi rappresentati. Grazie alla collaborazione con Yo-Yo Ma e il Silk Road Ensemble è stato insignito del Grammy Award Best World Music 2017 per l’album “Sing Me Home”. Ha avuto due nomination ai Grammy anche nel 2005 e 2009. Das si è formato intensamente per dodici anni seguendo la secolare tradizione indiana di vivere con il proprio Guru – Pandit Kishan Maharaj – praticando e imparando la musica come uno stile di vita, più che come una semplice forma d’arte. Negli ultimi cinque anni ha insegnato presso la Harvard Education School Summer Institute, Juilliard Accademy, Berklee School of Music e UC British Columbia. La medaglia d’oro del Dipartimento di Letteratura Inglese dell’Università Hindu di Benares, sua città natale, ha coronato l’importanza di una figura di artista, non solo esecutore e compositore, ma anche promotore culturale. Attualmente risiede a Boston, Stati Uniti.

Irina Solinas dopo aver completato gli studi presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano, segue il dottorato in musica da camera presso il Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara; si esibisce in palchi prestigiosi come il Teatro alla Scala di Milano e la Konzerthaus di Berlino. Quindi l’esperienza con grandi direttori d’orchestra, Riccardo Muti, Sir Jeffrey Tate, Gabriele Ferro, arricchiscono negli anni la crescita artistica. Dal 2011 si dedica allo studio delle discipline orientali. Con il maestro Lucio Amanti affina il linguaggio musicale fondato sull’arte dell’improvvisazione. Nel 2017 vince una borsa di studio per il Silkroad’s Global Musician Workshop (USA). Si esibisce in numerosi palchi tra America, Europa e India, dove prende forma la collaborazione con il M°Sandeep Das.

Baturay Yarkın a tredici anni inizia la carriera concertistica nello Yarkın Turkish Rhythm Group, con spettacoli nazionali e internazionali, anche in collaborazione con il ministero della Cultura Turca e Cinese. Compone e suona un repertorio musicale molto ampio, che spazia dalla musica tradizionale al pop, jazz e tango. Ha partecipato al Global Musician Workshop 2017, sotto la guida di docenti del Silk Road Ensemble della levatura di Wu Man e Shane Shanahan.

Nağme Yarkin selezionata dall’Istituto di “Istanbul Kemençesi”, suona il kemençe da quando ha undici anni. La naturalezza unita alla passione per la voce di questo strumento così caratteristico, le danno la possibilità di viaggiare portando suoni e melodie della sua terra d’origine. Seguono diverse esperienze importanti tra cui il Silkroad’s GMW, in coppia artistica con il fratello Baturay come “Yarkin Duo”.

Clara Polka ha studiato con Yuri Bashmet, Julia Adler e con il direttore della Berliner Philharmoniker. Si è esibita per il New York String Seminar, l’Heifetz International Music Festival, il Chautauque Summer Festival, il Carl Flesch Academy e l’International Musicians Seminar. Scelta da Yo-Yo Ma, si è unita alla prima “Settimana della cultura musicale di Guangdong” con il direttore Michael Stern e il Silk Road Ensemble e ha partecipato al Silkroad’s Global Musician Workshop 2017. Da questa ultima esperienza, nasce il progetto “Silky Time China”, sotto la direzione di Mike Block e Wu Man. Oltre ad essere una violista classica, è specializzata nello stile di musica folk tradizionale cinese e, incantata dai drammi presenti nell’opera cinese di tradizione, sta attualmente esplorando una via personale tra linguaggi ancestrali e palcoscenico moderno.

Ingresso gratuito con prenotazione. Info: www.palazzomarinoinmusica.it.

 




 

(4 maggio 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi