Home / Cronaca Milano & Lombardia / Lodi, insulti razzisti a famiglia adottiva di giovane senegalese

Lodi, insulti razzisti a famiglia adottiva di giovane senegalese

di G.G. #Lodi twitter@gaiaitaliacomlo #NoRazzismo

 

Non è solo senegalese, ma è anche una promessa dell’atletica. Si chiama Bakary, ha 22 anni, ed è arrivato in Italia dal Senegal cinque anni fa: è un atleta dell’Atletica leggera Melegnano e l’anno scorso e due anni fa ha vinto i campionati nazionali di atletica del Centro sportivo italiano. E’ stato anche adottato da una famiglia italiana.
Ce n’è abbastanza per scatenare l’odio.

Così eccolo pronto e servito sotto forma di scritte razziste, ingiuriose e frecce che puntano verso l’appartamento della famiglia di Bakary. Scritte che denunciano l’idiozia e la cattiveria di chi scrive divorato dall’invidia sociale e dall’odio per l’altro che è ritenuto diverso e quindi è insopportabile che sia anche un campione ed abbia una famiglia che lo ama. “Italiani pagate per questi negri di m…”, questo hanno scritto (foto Repubblica), dimenticandosi che gli italiani pagano anche per gli idioti che lasciano scritte razziste ed ingiuriose per sentirsi qualcuno.

 





(14 febbraio 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi