Tanfo senza tregua a Montirone, ogni sera decine di telefonate all’Arpa

di M.M., #politica

Nel mese di luglio è stato sfondato il muro delle 500 segnalazioni per i cattivi odori avvertiti dai cittadini di Montirone. A fine agosto, al rientro delle ferie nulla è cambiato, i cattivi odori che da tempo tengono in ostaggio i cittadini di Montirone, in particolar modo nelle ore notturne, continuano, costringendo i residenti a barricarsi in casa con le finestre chiuse.

Nella mattinata di domenica 5 settembre un gruppo di cittadini montironesi si sono ritrovati per fare il punto della situazione; Marco Girelli, presidente del Comitato cittadino “Bitumificio? No Grazie”, ha spiegato i vari passaggi già intrapresi per denunciare la situazione e le varie procedure necessarie a continuare l’iter burocratico presso le istituzioni competenti. Presenti tra i cittadini il candidato sindaco Stefano Formenti con diversi candidati della lista civica Viviamo Montirone, e Gianclair Corazzina, già vice sindaco e candidato nella lista sostenuta da Lega e Forza Italia.

“Dobbiamo lottare e dire basta alla puzza nell’aria, basta allo scempio ecologico, basta all’interesse di pochi a discapito della gente”, questo il refrain che circolava tra presenti.
Per quanto riguarda questa e le altre questioni ambientali che affliggono il territorio del comune di Montirone, sarà interessante ascoltare cosa i tre candidati risponderanno durante l’evento organizzato dal locale comitato cittadino “Bitumificio, No Grazie” che ha organizzato un incontro pubblico con i tre candidati sindaci sui temi dell’ambiente e del territorio, che si terrà il 17 settembre alle ore 20.30 in Piazza Manzoni a Montirone.

 

(5 settembre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



Related Articles

SEGUITECI

4,655FansMi piace
2,369FollowerSegui
119IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: