PubblicitàAttiva DAZN
6.5 C
Milano
10 C
Roma
PubblicitàAltroconsumo Investi

MILANO

Pubblicità

MILANO SPETTACOLI

HomeMilano"Ruby ter", chiesti sei anni per Silvio Berlusconi. Cinque anni per Karima...

“Ruby ter”, chiesti sei anni per Silvio Berlusconi. Cinque anni per Karima El Mahroug

SEGUITE GAIAITALIA.COM MILANO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di G.G.

Un raffica di richieste di condanna della Procura di Milano nel processo milanese sul caso Ruby ter che vede coinvolti altri 28 imputati, oltre a Silvio Berlusconi, tra cui una ventina di cosiddette ex olgettine, ovvero le ex ospiti alle serate di Arcore che sarebbero state pagate, secondo l’accusa, per dire il falso nei processi sul caso Ruby.

Il procuratore aggiunto di Milano Tiziana Siciliano e il pm Luca Gaglio hanno chiesto una condanna a 6 anni di reclusione per Silvio Berlusconi imputato per corruzione in atti giudiziari nel processo sul caso Ruby ter; cinque anni sono stati richiesti per Karima El Mahroug, accusata di falsa testimonianza e corruzione in atti giudiziari; richiesta di condanna anche per Maria Rosaria Rossi, senatrice ex fedelissima del Cavaliere, a 1 anno e 4 mesi per falsa testimonianza; due anni sono stati chiesti per giornalista Carlo Rossella. Chieste condanne fino a 5 anni per venti ragazze, il cui silenzio sarebbe stato comprato dall’ex premier. Chiesti 6 anni e 6 mesi per Luca Risso.

Scrive Repubblica che secondo i pm l’unico imputato da assolvere è Luca Pedrini.

Secondo la lunga requisitoria del pm, scrive ancora Repubblica, ci sarebbero “elementi e prove” che “dimostrano che già dal 2011“, prima che le ragazze testimoniassero in aula, “esisteva un accordo corruttivo” tra l’ex premier e le ex olgettine “volto ad ottenere le false testimonianze di tutte le testimoni dei Ruby 1 e 2”.

Riporta la notizia negli stessi termini anche il Corriere.it.

 

(25 maggio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 



CRONACA

Pubblicità

LOMBARDIA