PubblicitàAttiva DAZN
14.7 C
Milano
12.9 C
Roma
PubblicitàAltroconsumo Investi

MILANO

Pubblicità

MILANO SPETTACOLI

HomeBergamo|Brescia Capitale Cultura 2023Al via il 30 marzo a Bergamo "Orizzonti Queer"

Al via il 30 marzo a Bergamo “Orizzonti Queer”

SEGUITE GAIAITALIA.COM MILANO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Pa.M.M.

A partire da giovedì 30 marzo a Bergamo e venerdì 1 aprile a Brescia sarà possibile  partecipare alla rassegna cinematografica Orizzonti Queer, organizzata in modo congiunto da Festival ORLANDO di Bergamo e Fondazione Brescia Musei – Cinema Nuovo Eden di Brescia nell’anno di Bergamo e Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023.

Partendo dalla convinzione che la cultura possa creare immaginari e allargare gli orizzonti delle rappresentazioni, contribuendo concretamente a costruire una società più equa, accogliente, plurale e libera, Festival ORLANDO e Cinema Nuovo Eden dedicano questo ciclo alle rappresentazioni cangianti rispetto alle tematiche LGBTQI+.

Una rassegna che vuole raccontare quanta bellezza ci possa essere nella complessità contemporanea, nell’universo delle relazioni e degli affetti al di là degli stereotipi,  tracciando un percorso che attraversi territori e pubblici differenti, e portando uno sguardo queer non solo nelle tematiche ma anche nelle forme. Le proiezioni saranno accompagnate dal dialogo con ospiti che condurranno il pubblico all’interno della poetica del film. Ogni titolo sarà proposto in lingua originale con sottotitoli italiani, in doppia visione: il giovedì a Bergamo e il venerdì a Brescia.


GLI APPUNTAMENTI

30 marzo, ore 20.30, Lo Schermo Bianco, Bergamo
31 marzo, ore 21.00, Cinema Nuovo Eden, Brescia
¡Corten! (Cut!)
Di Marc Ferrer (Spagna, 2021) – durata 78’
V.O.  in spagnolo|Sottotitoli in italiano

Immerso nei colori pop e ipersaturi di una fotografia degna di Dario Argento e Pedro Almodovar,  il quarto, divertentissimo, lungometraggio di Marc Ferrer è omaggio e parodia del cinema giallo all’italiana. Protagonista è Marc (interpretato dallo stesso Ferrer) un regista che sta girando il suo nuovo film a Barcellona e che si trova coinvolto in una serie di omicidi che sembrano tutti ruotare intorno a lui… Nella migliore tradizione dei B movies anni ‘70, Cut! è una miscela di erotismo, sangue finto (molto finto) e indagini approssimative. Ma è anche una riflessione sul fare cinema e un ribaltamento di un immaginario che era rigorosamente diviso in generi, non solo cinematografici. Il mondo di Cut! è infatti un mondo totalmente queer a partire dalle dive drag protagoniste del film fino alle relazioni sentimentali, molto poco eteronormative, della polizia.
Con la presenza dell’attrice La Prohibida.

13 aprile, ore 20.30, Lo Schermo Bianco, Bergamo
14 aprile, ore 21.00, Cinema Nuovo Eden, Brescia
Le Lycéen (Winter Boy)
di Christophe Honoré (Francia, 2022) – durata 122’
V.O.  in francese |Sottotitoli in italiano

Content Warning: lutto, autolesionismo 
Toronto International Film Festival – selezione ufficiale

La vita di Lucas, ragazzo diciassettenne alle prese con quel caotico miscuglio di irrequietezza e desiderio che è l’adolescenza, viene sconvolta da un lutto improvviso. L’affetto di una famiglia desiderosa di proteggere si scontrerà con la vitalità di un’adolescenza che non accetta di essere compatita, nella ricerca ostinata di nuovi legami, relazioni, esperienze e forse, nuovi equilibri. Christophe Honoré torna al festival, quattro anni dopo lo splendido Plaire, aimer et courir vite, con un racconto d’inverno, un film sulla perdita ma anche e soprattutto sul desiderio, il sesso, la resistenza della vita. Juliette Binoche e Vincent Lacoste, madre e fratello maggiore del protagonista, affiancano un sorprendente Paul Kircher, giovanissimo esordiente già Miglior Attore al festival di San Sebastian e candidato ai César 2023.
Con la presenza dell’attore Paul Kircher.

4 maggio, ore 20.30, Auditorium di Piazza Libertà, Bergamo
5 maggio, ore 21.00, Cinema Nuovo Eden, Brescia
Lobo e Cão (Wolf and Dog)
di Cláudia Varejão (Portogallo, 2022) – durata 111′
V.O.  in portoghese |Sottotitoli in italiano

Giornate degli Autori Venezia 2022 – Premio per la Miglior Regia

Ana e il suo migliore amico Luís vivono la loro adolescenza fluida dentro i margini di un’isola, quella di São Miguel nelle Azzorre, ancorata a tradizioni ancestrali e stretta nella mancanza di prospettive economiche e lavorative. Girato con attor* non professionist* e coinvolgendo la comunità locale, Lobo e Cão è un film che sosta sul confine tra fiction e documentario. La regista e fotografa portoghese Cláudia Varejão lo definisce “un film sul tra. Tra terra e mare, notte e giorno, femminile e maschile, reale e sogno. Tra il rimanere o l’andarsene”.

Lobo e Cão è anche la storia di un processo creativo che diviene sostegno sociale alla comunità queer dell’isola, per creare spazi di libertà non solo nell’immaginario ma anche nella quotidiana esistenza delle persone.
Con la presenza della regista Cláudia Varejão.

 

Le proiezioni vi aspettano a Lo Schermo Bianco | Via Daste e Spalenga, 13, BERGAMO, Auditorium Piazza Libertà | Angolo via N. Duzioni, 2, BERGAMO, Cinema Nuovo Eden | Via Nino Bixio, 9, BRESCIA.

Iniziativa all’interno del progetto PRATICARE ALLEANZE di Festival ORLANDO Bergamo e Qui e Ora Residenza Teatrale in collaborazione con Fondazione Brescia MuseiCinema Nuovo Eden, per Bergamo e Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023, con il supporto di Fondazione Cariplo, Fondazione della Comunità Bergamasca e Fondazione della Comunità Bresciana.

La manifestazione Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023 vede Intesa Sanpaolo e A2A nel ruolo di Main Partner, Brembo nel ruolo di Partner di Sistema, Ferrovie dello Stato Italiane e SACBO quali Partner di Area. Il Ministero della Cultura e Regione Lombardia sono partner istituzionali insieme a Fondazione Cariplo, Fondazione della Comunità Bresciana e Fondazione della Comunità Bergamasca.

Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023 vede il coinvolgimento attivo di Fondazione Cariplo insieme a Fondazione della Comunità Bergamasca e Fondazione della Comunità Bresciana. Le tre Fondazioni, partner istituzionali dell’iniziativa, hanno individuato attraverso un bando dedicato e un Comitato di valutazione congiunto 92 progetti provenienti dalle comunità di Bergamo e Brescia, sostenuti con un contributo complessivo di 3,5 milioni di euro. Si tratta di un ricco palinsesto di iniziative in grado di favorire la partecipazione dei cittadini, con una particolare attenzione alle fasce di popolazione con minori opportunità di fruizione culturale e agli abitanti delle aree del territorio più marginali e geograficamente più distanti dai due comuni capoluogo.

Di Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023 interessa, più di quello che accade, ciò che resta. Per questo le Fondazioni di comunità non sono ‘sponsor’ di eventi o progetti, ma agiscono in alleanza con le istituzioni locali e del Terzo settore per promuovere – attraverso il metodo della co-progettazione – crescita culturale e sociale, benessere, sviluppo sostenibile e duraturo per le comunità, di cui sono un solido riferimento.

 

(20 marzo 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 



CRONACA

Pubblicità

LOMBARDIA