Milano, arrestata banda che colpiva nelle hall degli Hotel di lusso. Refurtiva recuperata per 700mila

Share post:

di Gaiaitalia.com

 

 

 

 

Sono tre uomini e una donna originari del Perù i componenti di una banda specializzata nei furti nelle hall di lussuosi hotel e ai check-in degli aeroporti milanesi arrestati dalla Polizia Locale di Milano.

Il modus operandi era sempre lo stesso: selezionavano le vittime scegliendo quelle che apparivano più abbienti e, mentre uno dei complici le distraeva con una banale scusa, un altro approfittava velocemente della situazione per sottrarre il bagaglio. Il gruppo poi si allontanava velocemente su un’auto appostata fuori e guidata da un complice.

L’attività di indagine svolta dal Nucleo Reati Predatori, sotto la direzione del comandante della Polizia Locale Antonio Barbato e coordinata al Sostituto Procuratore, David Monti, condotta insieme al personale di Polizia giudiziaria, è partita da alcune segnalazioni di albergatori per furti avvenuti tra gennaio e metà febbraio ed è continuata con l’incrocio di immagini, banche dati e appostamenti.

Il bottino era quasi sempre di grande valore. Basti pensare al caso di un episodio avvenuto il 15 di febbraio, in cui veniva denunciato il furto di un bagaglio contenente orologi preziosi per un valore approssimativo di 90 mila euro. I tre uomini e la donna, tutti e quattro pregiudicati per reati contro il patrimonio e con diversi alias, sono stati denunciati per furto aggravato e ricettazione e portati a San Vittore.

Nella perquisizione del monolocale affittato a due degli arrestati sono state trovate circa 60 valigie e molta della merce descritta nelle denunce di furto, oltre ad altri oggetti preziosi e contanti in diverse valute per un valore stimato di oltre 700 mila euro.

Questa prima indagine ha portato ad ulteriori tre arresti avvenuti lo scorso fine settimana, due uomini e una donna peruviani, accusati di diversi furti di borse in ristoranti, bar e hotel arrestati per cinque episodi e indagati per un’altra trentina.




“Il Nucleo Reati Predatori – spiega il comandante della Polizia Locale Antonio Barbato – ha svolto indagini serrate, confrontando denunce ed esaminando filmati, per riuscire ad arrestare i componenti delle due bande che operavano distinte, ma avevano contatti tra di loro. Non ancora tutta la refurtiva sequestrata è stata restituita ai legittimi proprietari. Chiediamo a chi ha subito un furto di questo genere e volesse verificare se la sua valigia è tra quelle ritrovate nell’appartamento, di contattarci“.

La Polizia Locale ha messo a disposizione una mail a cui scrivere per avere informazioni: pl.siounitareatipredatori@comune.milano.it.

 




 

(24 marzo 2017)

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

potrebbero interessarvi

Allerta gialla a Milano per maltempo fino al 29 maggio

di Redazione Milano Il Centro funzionale monitoraggio rischi di Regione Lombardia ha diramato un’allerta meteo gialla (rischio ordinario) per...

Ricercata arrestata dalla Polizia di Stato nella stazione di Milano Centrale

di Redazione Milano Ieri, la Polizia Ferroviaria di Milano ha arrestato una cittadina bosniaca di 34 anni perché destinataria di...

Civitas Como sul benessere degli animali d’affezione

di Redazione Como Sul territorio del Comune di Como all'oggi sono presenti 10.160 cani più di 12.000 gatti e 5...

La Corte Costituzionale ferma la legge della Lombardia sui “taser”

di P.M.M. La Corte Costituzionale ha detto no alla possibilità che consentiva alla Polizia Locale do usare i "dissuasori...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: