Home / Milano / Comune di Milano e Disabilità, Scavuzzo: “Nessuno studente resti senza assistenza”

Comune di Milano e Disabilità, Scavuzzo: “Nessuno studente resti senza assistenza”

di Gaiaitalia.com, #Milano

 

 

 

“Nessuno studente con disabilità deve rimanere senza assistenza, nessun alunno deve subire limitazioni del proprio diritto allo studio a causa di frettolosi cambiamenti normativi. Il Comune di Milano certamente farà la sua parte per gestire al meglio le nuove competenze relative all’assistenza educativa e al trasporto degli studenti degli istituti superiori che Regione Lombardia, a soli due mesi dall’inizio del prossimo anno scolastico, ha deciso improvvisamente di trasferire ai Comuni. Ma abbiamo bisogno di essere messi nelle condizioni di farlo: stiamo parlando di centinaia di ragazzi e ragazze milanesi, che si aggiungono alle migliaia che già seguiamo: non sono anonime pratiche amministrative trasferibili con un colpo di penna, e nessuno può giocare allo scaricabarile con il loro futuro”. Lo dichiara la vicesindaco e assessore all’Educazione e Istruzione, Anna Scavuzzo in un comunicato stampa giunto alla nostra redazione.

Fino ad oggi il Comune di Milano si è occupato dell’assistenza agli alunni diversamente abili degli asili nido e delle scuole dell’infanzia comunali, con uno stanziamento a bilancio nel 2017 di 8 milioni e 900 mila euro destinato a 511 bambini e bambine, e delle scuole dell’infanzia, primaria e medie statali e paritarie, con risorse per 7 milioni e 654 mila euro per l’anno scolastico 2016/17 rivolte a 2.848 studenti.

L’assistenza educativa e il trasporto degli alunni delle scuole secondarie di secondo grado erano invece delegati alla Città Metropolitana, in gravi difficoltà finanziarie. Per questo l’Amministrazione comunale è intervenuta a supplenza anticipando con risorse proprie oltre 847 mila euro per il 2016/17, in modo da garantire la continuità del servizio a 498 studenti.

Ora, con delibera del 30 giugno 2017 (a soli due mesi dall’inizio dell’impegno scolastico), la Regione Lombardia – a cui spetta la competenza originaria in quanto destinataria dei trasferimenti dei fondi statali – ha deciso di affidare ai Comuni la responsabilità e la gestione dei servizi di assistenza educativa e di trasporto degli studenti degli istituti superiori con disabilità.

“Non è una questione di poco conto – continua Scavuzzo – e va affrontata con serietà, competenza e dotazioni economiche e di personale adeguate. Per assolvere appieno a queste funzioni abbiamo bisogno della collaborazione fattiva di Regione Lombardia. Ad oggi non abbiamo garanzie che il rimborso delle risorse da parte del Pirellone andrà a coprire il fabbisogno degli alunni con disabilità, peraltro ancora non stimato nella sua interezza. Il Comune non può anticipare di nuovo i fondi necessari a questi servizi aggiuntivi,  né può chiedere agli enti del terzo settore che si occupano dell’assistenza di sobbarcarsi l’onere del servizio in attesa della rendicontazione di fine anno scolastico. Mi auguro che Regione Lombardia applichi in modo responsabile le linee guida appena approvate sul supporto all’inclusione scolastica degli studenti con disabilità e ci metta nelle condizioni organizzative ed economiche di assolvere al compito che ha deciso di affidarci”.

 

 

(10 luglio 2017)

 




 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi