Lega Nord: condannati Umberto Bossi, il figlio Renzo detto “il Trota” e l’ex tesoriere Belsito

Share post:

di G.G.

 

 

 

L’ex segretario della Lega, in realtà capo supremo del partito, Umberto Bossi, il figlio Renzo e l’ex tesoriere del Carroccio Francesco Belsito, sono stati condannati a Milano per appropriazione indebita nella faccenda dei fondi del partito usati per spese personali. Il fondatore della Lega Umberto è stato condannato a 2 anni e 3 mesi; un anno e 6 mesi sono andati al figlio Renzo detto “il Trota” e 2 anni e 6 mesi all’ex tesoriere Belsito.

L’altro figlio di Bossi, Riccardo, era già stato condannato in rito abbreviato a un anno e otto mesi.

Si conclude così la saga della gestione famigliare della Lega Nord. Ora ci aspettiamo soavi parole di condanna, le stesse che usa per quelli di “Roma ladrona” da parte del segretario Matteo Salvini o dal presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni.

 

 

(10 luglio 2017)





 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

potrebbero interessarvi

Allerta gialla a Milano per maltempo fino al 29 maggio

di Redazione Milano Il Centro funzionale monitoraggio rischi di Regione Lombardia ha diramato un’allerta meteo gialla (rischio ordinario) per...

Ricercata arrestata dalla Polizia di Stato nella stazione di Milano Centrale

di Redazione Milano Ieri, la Polizia Ferroviaria di Milano ha arrestato una cittadina bosniaca di 34 anni perché destinataria di...

Civitas Como sul benessere degli animali d’affezione

di Redazione Como Sul territorio del Comune di Como all'oggi sono presenti 10.160 cani più di 12.000 gatti e 5...

La Corte Costituzionale ferma la legge della Lombardia sui “taser”

di P.M.M. La Corte Costituzionale ha detto no alla possibilità che consentiva alla Polizia Locale do usare i "dissuasori...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: