Teatro Martinitt, “Che Classe” #Inscena dal 9 al 26 novembre

Share post:

di Gaiaitalia.com, #Milano

 

 

Questa volta la domanda esistenziale è declinata in essere-per-essere. Decidere di vivere per avere una vita degna. I rappresentanti di varia umanità approdano nelle aule di una scuola serale per non rassegnarsi al ruolo che la vita ha ritagliato loro e trovare ognuno la propria personale maturità, in tutti i sensi. Un processo di (ri)costruzione della propria esistenza, cui non sfugge nessuno, nemmeno la professoressa… L’unica sempre uguale a se stessa, solida nella sua semplicità, sembra essere la bidella. Dopo i riflettori abbaglianti di Divina, al Martinitt va ora in scena la vita vera, con tutti i suoi chiaroscuri. Dal 9 al 26 novembre.

In fuga dai normali studenti e soprattutto dall’eterno confronto con la madre perfetta, idolo della scuola apparentemente ineguagliabile, una professoressa forse più sola che single, aggrappata disperatamente alla sua cultura e all’amato Foscolo, ripiega –o almeno così crede- su un corso serale per lavoratori. Intimidita dallo scontro-confronto con i giovani, si illude di trovar rifugio in una classe di adulti che dovrebbero aver scelto di studiare, perché la vita non scelga per loro. La povera illusa si troverà a gestire una sorta di corte dei miracoli, che raduna sui banchi quelli che appaiono come casi umani e invece sono semplicemente umani in cerca di riscatto. Sorvegliati e coccolati da chi invece con la propria vita sta bene così, una bidella dai modi spicci e materni, sempre uguale a se stessa, solida nella sua semplicità. Come nella vita vera, strani intrecci, contrasti e difficoltà varie fanno da preludio a profonde amicizie. Diversi tortuosi percorsi per un unico finale, catartico e non risolutivo ma molto, molto umano.

 

 

Che Classe è una commedia di Veronica Liberale, diretta da Marco Simeoli, con Veronica Liberali  (professoressa), Antonia di Francesco (bidella), Fabrizio Catarci (studente), Alessandra De Pascalis (studente), Veronica Pinelli (studente) e Simone Di Giacigli (studente). Produzione Cavallaro&Grosso.

In un liceo romano si organizzano corsi serali per studenti-lavoratori che vogliono conseguire il diploma. Una professoressa schiacciata dall’eterno confronto con la madre-insegnante-perfetta-e-indimenticata, nonché delusa dai suoi giovani studenti senza valori e senza ambizioni, opta per alunni adulti e motivati. Si ritrova così a gestire una classe particolare ed eterogenea di adulti-bambini in cerca di riscatto, specchio di una società che gioca al ribasso. Al suo fianco anche una simpaticissima, attenta e insostituibile bidella romana. Tra litigi, amori, amicizie e profonde crisi personali, i suoi studenti arrivano a fine anno, ognuno alla sua personalissima maturità. In tutti i sensi.

Info e prenotazioni: Tlf 02 36.58.00.10 | Parcheggio gratuito

 




 

(2 novembre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

potrebbero interessarvi

Allerta gialla a Milano per maltempo fino al 29 maggio

di Redazione Milano Il Centro funzionale monitoraggio rischi di Regione Lombardia ha diramato un’allerta meteo gialla (rischio ordinario) per...

Ricercata arrestata dalla Polizia di Stato nella stazione di Milano Centrale

di Redazione Milano Ieri, la Polizia Ferroviaria di Milano ha arrestato una cittadina bosniaca di 34 anni perché destinataria di...

Civitas Como sul benessere degli animali d’affezione

di Redazione Como Sul territorio del Comune di Como all'oggi sono presenti 10.160 cani più di 12.000 gatti e 5...

La Corte Costituzionale ferma la legge della Lombardia sui “taser”

di P.M.M. La Corte Costituzionale ha detto no alla possibilità che consentiva alla Polizia Locale do usare i "dissuasori...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: