Al Festival BergamoScienza l’astrofisico Luca Perri parla di IgNobel: le ricerche scientifiche che “prima fanno ridere e poi danno da pensare”

Share post:

di Redazione #Bergamo twitter@milanonewsgaia #FestivalScienza

 

Il Premio IgNobel è un riconoscimento annuale che raccoglie le dieci ricerche più squilibrate, realizzate dai ricercatori di tutto il mondo, nelle più disparate discipline scientifiche. Ma tali studi sono davvero inutili o nascondono insegnamenti pronti a stupirci? Ne parlerà, in occasione della XVII edizione di BergamoScienza (5-20 ottobre 2019) nell’incontro IgNobel. L’utilità dell’inutilità scientifica, mercoledì 9 ottobre alle ore 10 Luca Perri.

L’astrofisico al festival sarà protagonista anche di La fisica quantistica spiegata da me stesso, martedì 8 ottobre, alle ore 21, in cui accompagnerà il pubblico del festival in un viaggio alla scoperta della Fisica Quantistica, secondo i fisici un mondo ancora più assurdo di quello descritto da Einstein nella sua Relatività, un reame incantato e misterioso capace di smontare ogni certezza e mettere in dubbio tutto con l’incontro.

 

 

(19 settembre 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 


 

 

 

 

 

 




potrebbero interessarvi

Contro l’Omolesbobitransfobia bandiera Arcobaleno sulla facciata di Palazzo Marino

di Redazione LGBTIQA+ In occasione della Giornata internazionale contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia, su invito del Consiglio comunale...

Siluri dentro Forza Italia: salta in aria il coordinatore Solini

di Daniele Santi La granitica unità (che non c'è) della destra si riscontra anche nei metodi di epurazione del...

Milano Centrale: la Polizia di Stato arresta tre persone

di Redazione Milano Il 13 maggio la Polizia Ferroviaria di Milano ha arrestato un cittadino algerino di 40 anni...

Civitas Como. Un luogo per tutti: gli Skaters

di Redazione Como Loro sono skaters. Si ritrovano tutti i giorni in largo Spallino, di fronte all'ex chiesa di San...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: