PubblicitàAttiva DAZN
14.4 C
Milano
11 C
Roma
PubblicitàAltroconsumo Investi

MILANO

Pubblicità

MILANO SPETTACOLI

HomeMilano & Lombardia PoliticaDirsi antifascisti oggi in UNIMI non basta, bisogna "essere" antifascisti

Dirsi antifascisti oggi in UNIMI non basta, bisogna “essere” antifascisti

SEGUITE GAIAITALIA.COM MILANO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione #ReteItalianaAntifascista twitter@milanonewsgaia #MovimentoAntirazzistaItaliano

 

Dal Direttivo Nazionale di #ReteItalianaAntifascista e #MovimentoAntirazzistaItaliano riceviamo il comunicato stampa che segue e che pubblichiamo integralmente.

Da tempo stiamo seguendo con attenzione le elezioni dell’Università degli Studi di Milano. 
Ci stupisce molto che tante liste amino definirsi antifasciste. Ci spiace solo notare che molte liste amano solo definirsi tali. Non vogliamo mettere in alcun modo in discussione lo spirito antifascista, tuttavia troviamo che la lotta antifascista necessità di attivismo, quello vero. Non quello millantato per comodo, magari in occasione delle elezioni studentesche. La Rete Italiana Antifascista da anni si batte contro l’odio, il razzismo, la misoginia e sostiene tutti quei progetti nazionali e internazionali che promuovono la cultura dell’equità, rispetto e fratellanza. Come Rete Italiana Antifascista diamo fiducia al nostro coordinatore nazionale Luca Venneri, oggi candidato al Consiglio d’amministrazione dell’Univesità degli Studi di Milano. A lui e, di conseguenza, a Unilab La Students’ Union dell’Unimi, il nostro rispetto e sostegno.

 

(26 novembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 




CRONACA

Pubblicità

LOMBARDIA