Siccome la “Zona Rossa” è costata 600 milioni euro agli elettori di Fontana ora lui dice “Non è colpa di nessuno”

Share post:

di Giancarlo Grassi, #Lopinione

 

La assai poco edificante storia del rimpallo delle colpe sui dati dell’Rt tra la giunta Fontana-Moratti è giunta ad una conclusione democristiana che in bocca ad un leghista perennemente innocente e teso, nella stragrande maggioranza delle situazioni, a dare la colpa a qualcun altro ha il sapore di un colpo di teatro mal riuscito. Fontana ha infatti detto “Di qualcuno la colpa sarà”.

Citiamo la frase al netto di altre affermazioni che trovate qui e dopo che per una settimana governo e Pirellone si sono presi a schiaffoni. Succede però che mentre PirelloneGoverno si prendevano a pugni e Moratti ritornava sul suo trono di principessa godendone immensamente, i commercianti e le attività lombarde perdevano 600 milioni di euro in sette giorni e si incazzavano come pantere minacciando cause legali di risarcimento danni.

Essendo quelle attività bacino elettorale della giunta leghista di tutti i disastri che voi umani non potevate nemmeno immaginare, dall’inizio della pandemia non ne hanno centrata una, è evidente che a Fontana è toccato vestire i panni della finta ragionevolezza, parlare di giudici, di rispetto delle sentenze chiosando con un democristiano “Di qualcuno la colpa sarà” sottintendendo il suo “dato che non è colpa nostra”. E la figuraccia continua e non ha mai fine.

 

(25 gennaio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 




potrebbero interessarvi

Polizia di Stato a Milano, sgomberati solai e cantine in via Zamagna

di Redazione Milano La Polizia di Stato da questa mattina a Milano sta procedendo alla bonifica e alla messa...

Il prefetto scioglie la giunta di Cologno Monzese, nuovo capolavoro leghista

di Daniele Santi Quando si dice avere a cuore gli interessi del popolo e Prima l'Italia, vero? basta guardare...

PNRR: a Brescia 2.302 € per abitante a Foggia solo 102

di Pasquale Cataneo e Massimo Mastruzzo* È sempre sgradevole dirlo, ma noi abbiamo fatto seguire alle parole e alle...

E’ iniziata la battaglia per il Pirellone: è il “redde rationem” delle destre

di Giancarlo Grassi Non avendo capito nulla della recente batosta alle amministrative, nonostante Zaia che parla della vittoria delle destre...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: