A Voghera c’è un testimone: una volta a terra “L’assessore ha preso la mira e ha sparato”

di Giancarlo Grassi, #Voghera

Scrive il quotidiano Il Riformista, che non può certo essere tacciato di forcaiolismo, che un testimone oculare dell’orribile faccenda di Voghera dove un uomo è morto ammazzato da un altro uomo, per di più avvocato, per di più assessore leghista alla Sicurezza, ha riferito che “un signore italiano stava parlando al telefono, Youns lo ha spinto e l’italiano è caduto in terra sulla schiena. A quel punto, mentre era sdraiato, ha estratto la pistola dal fianco e gli ha sparato un colpo a sangue freddo. Dopo essere stato colpito, Youns è corso via con la mano sulla pancia e poi è caduto a terra”.

Parla del testimone anche da RaiNews24 nel notiziario delle 17 del 24 luglio, notiziario che accenna addirittura ad un secondo testimone. Scrive ancora il quotidiano di Sansonetti che “Debora Piazza e Marco Romagnoli, legali della famiglia di El Boussettaoui, hanno rintracciato il testimone due giorni fa, raccolto la sua testimonianza e depositata ieri in procura, formalizzata con le firme del ragazzo e di un interprete dall’arabo”.

Nel frattempo Adriatici avrebbe cambiato versione, dopo la pistola che avrebbe sparato accidentalmente, cioè da sola, l’ex assessore alla Sicurezza [sic] leghista avrebbe dichiarato di non ricordare con precisione gli eventi aggiungendo: “Non so come sia partito il colpo”, durante la deposizione di fronte al gip Lapi. La difesa dell’avvocato ex assessore leghista alla Sicurezza [sic] ha affermato che “Adriatici non è uscito per andare a cercare El Boussettaoui“ e che “Adriatici è un uomo distrutto”.

Chissà come si sentiranno invece i famigliari del morto ammazzato.

 

 

(24 luglio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 



Related Articles

SEGUITECI

4,655FansMi piace
2,369FollowerSegui
119IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: