35°MiX Festival Internazionale di Cinema LGBTQ+: Francesca Michielin Queen of Music, grandi anteprime e il live dei Melancholia. Il 18 e il 19 settembre

di Redazione, #MixFestival

Francesca Michielin è la nuova Queen of Music della 35a edizionedel MiX Festival Internazionale di Cinema LGBTQ+ e Cultura Queer, in un weekend ricco di anteprime, proiezioni esclusive, incontri e live musicali. Tra gli eventi più attesi, le anteprime italiane di Potato Dreams of America, Feast e dei primi due episodi dell’acclamata serie TV Veneno che sarà accompagnata dai registi e dall’attrice protagonista Lola Rodríguez, l’ultimo film di Todd Stephens Swan Song con l’attore di culto Udo Kier, i live infuocati di Sem&Stenn e dei Melancholia e l’annuncio dei film vincitori nella serata conclusiva condotta da Ema Stokholma, in cui sarà incoronata anche la giovane cantate di Bassano.


Sabato 18 settembre

Al Piccolo Teatro Strehler si inizia dalle 15.45 con Ahead of the Curve dell’americana Jen Rainin, un documentario che traccia la storia della comunità lesbica dagli anni Novanta fino a oggi, attraverso la fondatrice della celebre rivista Deneuve (poi Curve), Frances Stevens. A seguire alle 18 l’anteprima italiana di Potato Dreams of America del russo-americano Wes Hurley, divertente melodramma camp autobiografico. Le proieizoni si chiudono alle 20.30 con Jump, Darling del canadese Phil Connell, che in questo suo primo lungometraggio ha avuto modo di lavorare con l’attrice premio Oscar Cloris Leachman, recentemente scomparsa, dirigendola in una delle sue ultime interpretazioni. Precede il film: l’assegnazione del Premio Mix Nexo + che Nexo Digital attribuirà alla migliore opera di una giovane o di un giovane filmmaker; il conferimento del Premio MIX laF al migliore documentario in gara grazie alla collaborazione con laF – la tv di Feltrinelli (Sky 135) che trasmetterà sul proprio canale il titolo vincitore; e la proiezione del primo film dell’artista Jacopo Milani, La Discoteca, in collaborazione con il Museo Pecci di Prato e Gender Bender festival, alla presenza del regista, delle produttrici e di parte del cast, tra cui Eva Robin’s, Eugenia Del Bue e Pietro Turano. La serata, che vedrà anche una speciale esibizione del collettivo DRAMA Milano, sarà condotta da Stephanie Glitter e Pierpaolo Astolfi.

Le proiezioni al Piccolo Teatro Studio Melato partono alle 18 si aprono con l’intenso documentario Limiar, racconto autobiografico della fimmaker brasiliana Coraci Ruiz, che segue la transizione di genere del figlio adolescente, affrontando conflitti, certezze e incertezze che lo pervadono, in una profonda ricerca della sua identità. Segue, alle 20,  il film della nota attrice e regista portoghese Maria de Medeiros, Aos Nossos Filhos, che porta al festival un adattamento di un’opera teatrale sul tema della maternità lesbica. Si chiude  alle 2215 con l’attesa anteprima italiana di Feast dell’artista visuale, fotografo e regista Tim Leyendekker, presente alla proiezione, una sorta di documentario romanzato acclamato all’ultimo International Film Festival di Rotterdam.

Previsti anche tanti eventi collaterali: alla mattina, alle 11, con la lezione di yoga di Marco Migliavacca. Si prosegue alle 16 con Tutt* Italian* un incontro in pieno spirito Love Matters, il claim del festival, incentrato su persone che, nate da genitori di origine straniera o all’estero, sono italian* al 100%. A raccontarci le difficoltà e le opportunità di vivere in un Paese come il nostro, ci saranno tra gli altri la scrittrice Anna Osei, il cantante David Blank e la stilista Betty Concept. Modera l’incontro Florencia Di Stefano-Abichain. Subito dopo, alle 17, torna il consueto appuntamento con i libri del MiX, MiX Book Klub: Storie, in cui saranno esplorati i romanzi che stanno ridefinendo la mappa della letteratura queer italiana: Il primo che passa di Gianluca Nativo (Mondadori); Frenesia di Flavio Nuccitelli (Fandango); Lo capisce anche un bambino di Mattia Zecca (Feltrinelli); La stanza dei canarini di Giulia Contini (Bompiani) e Canone Ambiguo di Luca Starita (Effequ).

Nella nuova location della “Flying Tiger Mix Young Arena” ospitata nel cortile di Palazzo Reale i battenti si aprono alle 19.30 con la ricca programmazione musicale di MiX Music!: sul palco il glam-pop elettronico di Sem & Stenn e il pop raffinato di Blue Phelix, e in chiusura un frizzante dj set. Alle 21.00 si prosegue con Young and Beautiful … and Queer, sessione di cortometraggi pensati per un pubblico più giovane, senza compromessi sulla qualità. Si chiude alle 22 con anteprima italiana, My First Summer, debutto al lungometraggio di Katie Found, che affronta magistralmente temi come la dolce esplorazione della libertà, la curiosità giovanile e la perdita dolorosa, con un cast di talenti brillanti tra cui Markella Kavenagh (Il Signore degli Anellidi Amazon) e Maiah Stewardson (Girl Asleep).

Domenica 19 settembre

Sarà l’anteprima italiana di Madalena, film drammatico e sperimentale del brasiliano Madiano Marcheti, ad aprire alle ore 16.00 la programmazione al Piccolo Teatro Strehler. Si prosegue alle 18.15 con Glück di Henrika Kull, ospite del festival, film presentato in anteprima assoluta all’ultima Berlinale, che racconta la storia di un  incontro improbabile e dell’amore  tra due prostitute in un bordello di Berlino. A chiudere le proiezioni alle 20.30, Swan Song è invece il nuovo film dell’acclamato regista di Another Gay Movie, Todd Stephens, un viaggio dalle note agrodolci con protagonista l’istrionico Udo Kier, attore di culto che ha lavorato con registi del calibro di Andy Warhol, Rainer Werner Fassbinder, Gus Van Sant e Lars Von Trier.

Precede il film di Stephens la grande cerimonia di chiusura condotta da Ema Stokholma che vedrà Francesca Michielin sul palco dello Strehler ricevere il titolo di Queen of Music, “perché nelle sue canzoni ma anche nella sua comunicazione social si è sempre spesa nella difesa di ogni tipo d’amore e di identità”. La cerimonia che sarà arricchita da un intervento del comico star del web Daniele Ciniglio e dalla performance live dei Melancholia, autori della sigla dello spot del MiX di quest’anno, si chiuderà con la premiazione delle opere vincitrici della 35a edizione del festival.

Le proiezioni al Piccolo Teatro Studio Melato si aprono alle 18 con l’attesissima presentazione in anteprima italiana dei primi due episodi di Veneno, l’acclamata serie tv spagnola, sbarcata su HBO Max negli USA e apprezzata in tutto il mondo, sulla vita della cantante transgender e personaggio televisivo Cristina Ortiz, meglio nota come “La Veneno”, una delle più importanti icone LGTBQ+ in Spagna. La proiezione vedrà in sala i suoi registi, Javier Calvo e Javier Ambrossi e una delle sue protagoniste, l’attrice e modella Lola Rodríguez.

Gli altri eventi in cartellone: sempre alle 11 la pratica yoga condotta dal maestro Marco Migliavacca; alle 16 si procede con il secondo appuntamento librario del MiX OFF dal titolo MiX Book Klub: Identità, dove protagonisti saranno quattro libri di saggistica, ognuno secondo il proprio particolare punto di vista, che forniscono un ritratto sfaccettato della comunità Lgbtq+ contemporanea:  Questo libro è Trans di Juno Dawnson, tradotto da Florencia Di Stefano-Abichain (Sonda); Fuori i nomi di Simone Alliva (Fandango); Architetture del desiderio a cura di Federica Fabbiani (Asterisco); Grass*. Strategie e pensieri per corpi liberi dalla grassofobia di Elisa Manici (Eris). A seguire alle 17  Queering the Social fra attivismo e ironia, un momento di riflessione sui social, strumento pervasivo e potentissimo (se non a volte pericoloso) della nostra quotidianità. Sono tanti i personaggi della comunità LGBTQ+ che li hanno colonizzati per raccontarla e raccontarsi in chiave più o meno spensierata o impegnata. Su questo e tanto altro si confronteranno Pierluca Mariti (@Piuttostoche), Edoardo Zaggia e Alberto Sacco (Rubrichette), Aldo Mastellone, Muriel e Ethan.

Per tutto il weekend, continua inoltre sulla piattaforma Nexo+, la piattaforma di contenuti on demand ideata da Nexo Digital, fino alle ore 14 del 20 settembre lo streaming on demand di oltre 40 titoli, fra lungometraggi, documentari e cortometraggi.

Come per le ultime edizioni, tutte le proiezioni in presenza e in streaming saranno gratuite per le amiche e gli amici del MiX che effettueranno il tesseramento all’associazione MIX Milano APS, già aperto sul sito ufficiale del festival. Gli under 26, potranno, invece, usufruire della tessera Young al prezzo scontato di 10 euro (15 euro il costo della tessera ordinaria) che permetterà di assistere a tutti gli spettacoli del Festival in tutte le tre location, incluso lo streaming digitale su NEXO+.  Confermata anche la “Tessera Sospesa”, pratica solidale avviata nel 2020 che, contestualmente all’acquisto della propria tessera, permette di mettere a disposizione una tessera gratuita a chi ne farà domanda all’indirizzo mail del Festival.

Inserito nel palinsesto del Comune di Milano “La bella estate” e organizzato con i contributi di MIBAC Ministero della Cultura, Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, Consolato Generale USA, CIG Arcigay/MilanoPride attraverso il Rainbow Social Fund, Ambasciata del Canada in Italia, Consolato Generale del Regno dei Paesi Bassi,  anche per il 2021 il Festival potrà contare su numerose collaborazioni, come quella di Pulsee, brand full digital di Axpo Italia per luce e gas, che sceglie di diventare Main Sponsor dimostrando ancora una volta che con l’energia giusta si può fare qualsiasi cosa; a esso si affiancano gli altri sponsor – Flying Tiger, Klarna e SistemAzienda. Tra i media partner, il portale Gay.it come Main Digital Media Partner, laF, Zero, Radio Popolare, Gaiaitalia.com, Toh! Magazine, Pride e il social Clubhouse, su cui si svolgerà una room di presentazione del MiX insieme ai tre direttori, lunedì 13 settembre alle 19.00. Fra le preziose collaborazioni del festival si annoverano anche Fondazione The Bridge, CIG-Arcigay Milano e Centro Medico Santagostino, che quest’anno permetterà al MiX di poter contare su dei palchi totalmente Covid-free.

Organizzato da MIX Milano APS (Associazione di Promozione Sociale), il festival è diretto e prodotto da Paolo Armelli, Andrea Ferrari e Debora Guma insieme a un team di giovani e intraprendenti figure professionali. La selezione dei film a tematica lesbica è realizzata in collaborazione con IMMAGINARIA, International Film Festival of Lesbians and other Rebellious Women.

Info: mixfestival.eu | www.facebook.com/MiXFestivalLGBTQ | www.instagram.com/mix_festival.

 

(17 settembre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



Related Articles

SEGUITECI

4,655FansMi piace
2,380FollowerSegui
119IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: