Anche a Milano in arrivo per il 2022 il progetto “La Estación del Arte”

di Redazione, #Milano

La presidentessa dell’associazione culturale italo-spagnola “La Estación del Arte” di Madrid, Inés Negro, e il suo direttore creativo, Antonio Marcantonio, sono orgogliosi di annunciare alla stampa la notizia di due nuovi progetti che si realizzeranno a Málaga da dicembre, città che è stata scelta in quanto prestigiosa capitale della cultura europea, punto di snodo mediterraneo di una plurisecolare rete di civiltà e cuore pulsante e dinamico della vita culturale spagnola, e a Milano da febbraio 2022.

Col “Proyecto Odiseo”, già avviato  l’1 dicembre, l’associazione ha dato il via a un progetto di book swapping, mettendo a disposizione della gente, in siti strategici della città che comunicherà di volta in volta sulle sue reti sociali, libri in spagnolo e in varie lingue straniere — lasciati in “eredità” per questo fine dallo stesso Antonio Marcantonio, che è stato proprietario e fondatore della libreria internazionale Arcadia di Córdoba — che i lettori potranno “assaporare” oppure conservare nelle proprie biblioteche o, se lo preferiscono, lasciare a loro volta in altri luoghi di loro scelta, o regalarli. Ogni libro recherà al suo interno una nota con un numero identificativo grazie al quale quanti entreranno in suo possesso potranno interagire sulle reti sociali de “La Estación del Arte”, condividendo le loro opinioni e le loro esperienze e comunicando dove è stato “avvistato” l’ultima volta il libro in questione: di qui il nome “Odiseo” (Odisseo o Ulisse in spagnolo) riferito a libri “viaggiatori” esattamente come i loro lettori. Viaggiatori che tuttavia si sentono sempre a casa loro nel nostro mondo sempre più multiculturale. Questo progetto è profondamente vincolato al concetto originario che soggiace alla creazione dell’associazione da parte di  Inés Negro: La Estación del Arte, nome che allude a quello di una famosa fermata della metropolitana di Madrid, un punto di partenza metaforico per un viaggio attraverso il quale si possa scoprire il meglio dell’espressione artistica, un obiettivo che, secondo i propositi dei fondatori, deve essere accessibile a tutti.

A Milano il progetto Odisseo partirà a febbraio 2022, con la collaborazione di Gina De Fazio e Simona Rosafio  entrambe portavoce, per questo progetto, che darà il suo contributo all’associazione nel capoluogo  lombardo.

Nel mese di marzo 2022 si svolgerà poi il secondo festival di poesia in castigliano “La Estación del arte”, con la collaborazione di Desirée Monfreda, dedicato agli amanti della creazione di poetica e il cui bando di concorso sarà disponibile a partire dal mese prossimo e sarà pubblicata sul sito della rivista “Poémame”. Quanti desiderano partecipare potranno inviare le loro opere all’indirizzo di posta elettronica festival.laestaciondelarte@gmail.com .

Una parte del festival sarà online su Instagram.

La Estación del Arte, per la diffusione dell’arte in Spagna e nel mondo

La Estación del Arte è un’associazione dedita alla divulgazione artistica e culturale, con un interesse speciale nei confronti della diffusione dell’arte in Spagna e nel mondo e con l’intenzione di fornire nuove possibilità ai giovani creatori, con un riguardo speciale per le donne. Promuove e organizza conferenze, dibattiti, concorsi, premi; corsi di perfezionamento e sviluppo professionale in lingue straniere, musica, cucina, danza, pittura, artigianato, fotografia e animazione. L’associazione dispone di un équipe interdisciplinare che le consente di creare pubblicazioni, contenuti audiovisivi, materiali didattici e di costruire uno spazio pedagogico e di ricerca sull’arte e sulle tecnologia. L’associazione non ha fini di lucro e opera senza discriminazioni politiche, etniche o religiose.

 

(3 dicembre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 


Related Articles

SEGUITECI

4,826FansMi piace
2,397FollowerSegui
131IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: