La vendetta delle Destre sovraniste guardando agli effetti e non alle disastrose cause

Share post:

di Daniele Santi

A dimostrazione di quanto alle destre importi del favore degli Italiani, concessione del potere a parte come atto dovuto, le destre meloniane e salviniane uscite malconce per incapacità congenita dall’agone quirinalizio si apprestano a farla pagare alla politica: la Lega ha cominciato a fare la guerra a Draghi attraverso i no di Salvini e il partito di Meloni deposita una norma per cambiare la Costituzione inserendo il divieto di rielezione del Capo dello Stato.

Credete che se fosse stata eletta Casellati l’avrebbero fatto? La risposta ve la darete da soli, non avete bisogno delle nostre. Dunque queste destre invece di stigmatizzare la mancata elezione di Casellati, la poca accortezza istituzionale di quest’ultima (anche Scalfaro fu eletto al Quirinale quando era presidente del Senato, ma aveva la certezza di essere eletto), vogliono decidere attraverso norme. Questo nonostante il popolo italiano, del quale le destre si riempiono la bocca, sostenga in altissima percentuale tanto Mattarella quanto Draghi.

Vanno avanti, queste destre, guardando agli effetti e non alle disastrose cause. E credono con le regole di rimediare al vuoto che genera una politica che mira al seggio e non a quei necessari cambiamenti che il paese deve affrontare e che vendevano come necessari quando erano già, in un modo o nell’altro e molti di loro, membri dei vari governi Berlusconi.

 

(3 febbraio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 



potrebbero interessarvi

Ricercata arrestata dalla Polizia di Stato nella stazione di Milano Centrale

di Redazione Milano Ieri, la Polizia Ferroviaria di Milano ha arrestato una cittadina bosniaca di 34 anni perché destinataria di...

Civitas Como sul benessere degli animali d’affezione

di Redazione Como Sul territorio del Comune di Como all'oggi sono presenti 10.160 cani più di 12.000 gatti e 5...

La Corte Costituzionale ferma la legge della Lombardia sui “taser”

di P.M.M. La Corte Costituzionale ha detto no alla possibilità che consentiva alla Polizia Locale do usare i "dissuasori...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: