Continua il racconto surrealista dell’Università Bicocca tra autori russi e autori ucraini

Share post:

di G.G.

Dunque niente Dostoevskij alla Bicocca anzi sì, e invece è “forse”… Faremo il corso inserendo anche autori ucraini; così la mentalità da social che si è impossessata evidente anche delle alte sfere della cultura italiana, ha liquidato la serie di lezioni che lo scrittore Paolo Nori, uno dei maggiori esperti di letteratura russa d’Europa, avrebbe dovuto tenere alla Bicocca.

Paolo Nori avrebbe dovuto inserire nel corso, come confermato dallo stesso Nori alla trasmissione Forrest su Rai Radio 1, anche autori ucraini “che non conosco”. A tanto dunque siamo arrivati: tutto ciò che è russo, anche la lingua meravigliosa parlata da quel popolo, anche la letteratura indimenticabile degli autori che da quel popolo sono venuti e quel popolo hanno difeso, siccome Putin ha invaso l’Ucraina, deve essere messo al bando nella solita semplificazione disumana che tanto ci caratterizza. E ci caratterizza ancora di più quando ci sentiamo così umani da voler prendere misure d’uguaglianza. Insomma siamo a Gogol. Che era russo, mica ucraino. E a “L’Ispettore generale”.

Paolo Nori che è uomo di cultura e non di apparato ha detto pubblicamente: “Faranno il corso con qualcun altro”, dopo avere declinato l’invito privatamente. E, per dirla tutta, la decisione di cancellare tutto ciò che suona russo di questi giorni è più in linea con l’ideologia neo-sovietica dell’invasore dell’Ucraina che con i difensori dei diritti umani europei.

 

(3 marzo 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



potrebbero interessarvi

Lombardia. Oltre 40mila persone cambiano il medico di base online

di Redazione Lombardia Numeri importanti per il nuovo servizio di scelta e revoca del medico di base in farmacia. Dal...

Lodi, oggetti contro le auto sulla A1: fermato 22enne

di Redazione Cronaca In evidente stato di alterazione psichica un giovane 22enne di origini egiziane, ha raggiunto l’aiuola spartitraffico e...

La perenne campagna elettorale nasconde quasi duemila drammi taciuti

di Alfredo Falletti Negli ultimi dieci anni si sono verificati oltre un migliaio di suicidi e quasi altrettanti tentativi di...

Milano, incendi di auto: la Polizia di Stato indaga 35enne e lo salva da suicidio

di Redazione Milano La Polizia di Stato, al termine di un'attività coordinata dalla Procura della Repubblica di Milano, ha indagato...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: