Il Comune di Milano conferisce la cittadinanza onoraria al Dalai Lama

Share post:

milano-dalai-lamadi Redazione

 

 

 

 

 

Il Presidente del Consiglio comunale di Milano Lamberto Bertolé ha conferito la cittadinanza onoraria a Sua Santità il XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso, in qualità di testimone di pace e solidarietà nel mondo e come riconoscimento del suo impegno a favore del dialogo, della pace e del suo messaggio di tolleranza, teso all’affermazione dei valori di libertà, di non violenza e dei diritti umani. L’Aula consiliare approvò la delibera per il conferimento dell’onorificenza lo scorso febbraio.

Di seguito la motivazione della Cittadinanza Onoraria di Milano A Tenzin Gyatso: “Per l’alta testimonianza spirituale offerta come prima autorità religiosa del popolo tibetano e come punto di riferimento per le tradizioni del Buddismo nel mondo. Tenzin Gyatso è un fervente promotore del dialogo tra i popoli e le religioni e si è adoperato con esemplare costanza nell’intreccio di relazioni tra scienziati, filosofi, teologi e leader spirituali al servizio della pace e dello sviluppo equo del pianeta. La sua azione spirituale e civile ha contribuito a connettere le religioni con i temi della contemporaneità, promuovendo un umanesimo rispettoso delle culture e capace di valorizzare la parte migliore di ogni tradizione spirituale. Tenzin Gyatso ha reso onore al valore della libertà umana promuovendo la dignità della persona e favorendo l’uguaglianza e la parità dei diritti tra tutti gli esseri umani. Il contributo di Sua Santità alla risoluzione dei più gravi problemi globali contemporanei è stato di ispirazione e sostegno al dibattito civile a livello internazionale. Temi come i pericoli e le opportunità della globalizzazione, le migrazioni e l’accoglienza, la tutela dell’ambiente e il diritto globale alla salute e alla dignità contro il primato del profitto hanno trovato nelle parole e nell’insegnamento di Tenzin Gyatso analisi e soluzioni di grande lungimiranza ed efficacia. Il premio Nobel per la Pace ricevuto da Sua Santità nel 1989 ha suggellato il valore universale del suo insegnamento e della sua azione a favore della convivenza pacifica. Milano riconosce nel XIV Dalai Lama un testimone luminoso dei propri valori di dialogo e tolleranza, laboriosità e impegno per il bene comune e sigilla con la cittadinanza una feconda amicizia spirituale e una profonda affinità di intendimenti a favore della libertà e della pace”.

 

 

 

 

 

(21 ottobre 2016)

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2016 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 

 

 

 

potrebbero interessarvi

Allerta gialla a Milano per maltempo fino al 29 maggio

di Redazione Milano Il Centro funzionale monitoraggio rischi di Regione Lombardia ha diramato un’allerta meteo gialla (rischio ordinario) per...

Ricercata arrestata dalla Polizia di Stato nella stazione di Milano Centrale

di Redazione Milano Ieri, la Polizia Ferroviaria di Milano ha arrestato una cittadina bosniaca di 34 anni perché destinataria di...

Civitas Como sul benessere degli animali d’affezione

di Redazione Como Sul territorio del Comune di Como all'oggi sono presenti 10.160 cani più di 12.000 gatti e 5...

La Corte Costituzionale ferma la legge della Lombardia sui “taser”

di P.M.M. La Corte Costituzionale ha detto no alla possibilità che consentiva alla Polizia Locale do usare i "dissuasori...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: