Pubblicità
25 C
Milano
24.1 C
Roma
Pubblicità

MILANO

Pubblicità

SPETTACOLI

Il Teatro Carcano presenta “Michela Murgia, ricordatemi come vi pare”, il 3 giugno

Sul palco la ricorderanno Lella Costa, Teresa Ciabatti, Marcello Fois, Alessandro Giammei, Alessio Vannetti e Fabio Calabrò
HomeL'Opinione MilanoMatteo Salvini: "Orbán governa in Europa con Zingaretti e Di Maio". Commenti?

Matteo Salvini: “Orbán governa in Europa con Zingaretti e Di Maio”. Commenti?

Pubblicità
Iscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione #Lopinione twitter@milanonewsgaia #Politica

 

E poi ci sono cose rispetto alle quali si rimane a bocca aperta e non si sa cosa dire. Quasi che non ci fosse nulla da dire, quando ci sarebbe molto. Come si può reagire di fronte ad un uomo politico che in diretta televisiva riesce a dire che “Orbán governa in Europa con Zingaretti e Di Maio”, incurante della menzogna irricevibile che sta pronunciando sulla rete pubblica – della quale evidentemente deve sentirsi padrone dando un’occhiata ai suoi vertici?

Bianca BerlinguerCorrado Augias che stavano entrambi facendo domande al Tribuno leghista, sono rimasti gelati di fronte a tanta spudorata faccia tosta. Salvini ha anche cercato, a beneficio dei tanti che gli avranno creduto, di argomentare ciò che stava dicendo riuscendo a metterci dentro (a un discorso che era già insensato di suo) la Giornata Mondiale delle Disabilità alla quale presenzierà – non si sa a che titolo, forse col rosario in mano ad inventarsi un’umana compassione che Berlusconi fingeva meglio – insieme ai soliti migranti (proferendo numeri assolutamente lontani dalla realtà) e la Legge contro la Discriminazione che, secondo l’assolutamente personale racconto salviniano consentirebbe l’utero in affitto, proibitissimo in Italia e porterebbero in galera Salvini  – come non capire la sua ossessione per il carcere? – se solo si azzardasse a dire che un bambino deve avere un padre e una madre. Un panzana colossale.

Una simile montagna di incongruenze irrispettose degli interlocutori, della popolazione italiana, dei telespettatori e dei suoi stessi compagni di partito (tutti sanno che Giorgetti sta lavorando per riuscire a far entrare la Lega nel PPE, ma Merkel non li vuole), a puro uso propagandistico non s’era vista nemmeno ai tempi del miglior Berlusconi. Ma nemmeno lui, Silvio I da Arcore, aveva mai avuto la faccia tosta di spararle tanto grosse.

 

(2 dicembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti ridservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 




Milano
poche nuvole
25 ° C
25.8 °
23.7 °
54 %
1.8kmh
20 %
Mer
24 °
Gio
19 °
Ven
17 °
Sab
22 °
Dom
23 °
PubblicitàYousporty - Scopri la collezione

CRONACA