PubblicitàAttiva DAZN
13.9 C
Milano
14.8 C
Roma
PubblicitàAltroconsumo Investi

MILANO

Pubblicità

MILANO SPETTACOLI

HomeCopertina"A Castiglione d'Adda non c'era un medico di base. Erano tutti in...

“A Castiglione d’Adda non c’era un medico di base. Erano tutti in quarantena”, il Sindaco di Castiglione d’Adda a La Vasca dei Pesci TV

SEGUITE GAIAITALIA.COM MILANO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione #Milano twitter@milanonewsgaia #LavascadeipesciTV

 

“Ci sono state persone che hanno dovuto aspettare più di 24 ore prima che arrivasse l’ambulanza (…) C’erano 4658 abitanti a Castgilione d’Adda prima della pandemia e una media di 50 decessi all’anno, alla fine di aprile eravamo a 75 la maggior parte dei quali riconducibili al Covid-19. Un’esperienza che mi ha lasciato un segno profondo, indelebile, perché nella sofferenza della comunità, ho avuto anche sofferenze personali. Ci avviciniamo a un periodo critico anche per le influenze stagionali. La terza ondata non è affatto scontato che non ci sia. Bisogna fare affidamento sulla responsabilità delle persone…”, così il Sindaco di Castiglione d’Adda Costantino Pesadorinella bella intervista realizzata da Valerio Esposti per il programma Storie Diverse, in onda su la Vasca dei Pesci TV e dedicato al racconto della pandemia di Covid-19 nella prima zona rossa della storia d’Italia e d’Europa degli ultimi decenni.

Un incontro contrassegnato dall’umanità di chi ha dovuto governare una tragedia inaspettata senza avere i mezzi per affrontarla e di fronte a misure mai prese prima. Visibile sui canali Facebook @gaiaitaliacomnotizie, @lavascadeipescitv, @gaiaitaliacomedizioni, su Youtube La Vasca dei Pesci TV e sul canale Periscope via Twitter @gaiaitaliacom. Dal 4 dicembre alle 18.00 disponibile il #podcast audio su Radiogaiaitalia.com.

(3 dicembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 




LOMBARDIA