Omicidio di Voghera, l’analisi dei filmati dimostrerebbe che “L’assessore Adriatici pedinava la vittima Youns El Boussettaoui”

Share post:

di Redazione, #Voghera

Mentre Salvini scrive lettere ai giornali per dire che Lamorgese ha fallito – un colpevole al giorno, inesorabilmente, in un ormai insopportabile esercizio di distrazione di massa – e racconta di fronte a quattro gatti e molti yes men di essersi “rotto le palle di migranti“, l’assessore alla sicurezza dimissionario di Voghera ai domiciliari, quello della bruttissima storia del 39enne morto e da troppi definito molesto invece che morto ammazzato da un politico, quello accusato di eccesso colposo di legittima difesa, del quale la destra non parla mai, è di nuovo nella bufera.

Scrive infatti il Corriere che secondo “l’analisi dei filmati Massimo Adriatici ha pedinato la futura vittima Youns El Boussettaoui, stando all’analisi dei filmati delle prime telecamere sparse per Voghera, la Procura di Pavia sta registrando una “coincidenza quantomeno anomala”: la presenza, nei medesimi tratti cittadini, dell’avvocato di 47 anni Adriatici e del vagabondo e molestatore seriale 39enne, ammazzato da un proiettile. E sempre, in quei filmati, chi camminava davanti (pare ignaro della presenza alle spalle) era El Boussettaoui, seguito da Adriatici che forse, con quella attività di monitoraggio (e pare non da una posizione distante) voleva appurare eventuali” scorrerie del marocchino.

L’assessore, chiamato dai vogheresi lo Sceriffo, è accusato di eccesso colposo di legittima difesa e, scrive ancora il Corriere, “uno dei magistrati diretti dal procuratore aggiunto Mario Venditti, ha chiesto al gip l’incidente probatorio per cristallizzare due delle tre testimonianze di clienti del bar «Ligure» di piazza Meardi, fuori dal quale, alle 22.14 dello scorso martedì 20 luglio, dalla pistola con il colpo in canna e senza sicura Adriatici aveva sparato in direzione di El Boussettaoui che lo aveva aggredito con un improvviso pugno in volto”. Si tratta di due testimoni entrambi stranieri e siccome a pensar male si fa peccato, ma difficilmente ci si sbaglia, non ci stupiremmo se venissero consigliati di allontanarsi da Voghera. Uno dei testimoni è quello che riferì che il colpo di Adriatici partì mentre questi era a terra, ma pare che la versione ora sia leggermente cambiata.

Il processo è delicata e della questione la LegaSalvini non parlano in pubblico, Fontana nemmeno vi ha accennato, ed è questione che solleva questioni politiche, sociali e di convivenza civile di non poco conto e da trattare con i guanti.

 

(11 agosto 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 



potrebbero interessarvi

Lombardia. Oltre 40mila persone cambiano il medico di base online

di Redazione Lombardia Numeri importanti per il nuovo servizio di scelta e revoca del medico di base in farmacia. Dal...

Lodi, oggetti contro le auto sulla A1: fermato 22enne

di Redazione Cronaca In evidente stato di alterazione psichica un giovane 22enne di origini egiziane, ha raggiunto l’aiuola spartitraffico e...

La perenne campagna elettorale nasconde quasi duemila drammi taciuti

di Alfredo Falletti Negli ultimi dieci anni si sono verificati oltre un migliaio di suicidi e quasi altrettanti tentativi di...

Milano, incendi di auto: la Polizia di Stato indaga 35enne e lo salva da suicidio

di Redazione Milano La Polizia di Stato, al termine di un'attività coordinata dalla Procura della Repubblica di Milano, ha indagato...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: