PubblicitàAttiva DAZN
11.3 C
Milano
16.6 C
Roma
PubblicitàAltroconsumo Investi

MILANO

Pubblicità

MILANO SPETTACOLI

HomeComune di MilanoTrasformazione digitale. Il Sindaco Sala nomina Livia Viganò e Patrick Oungre nel...

Trasformazione digitale. Il Sindaco Sala nomina Livia Viganò e Patrick Oungre nel board per l’innovazione tecnologica del Comune

SEGUITE GAIAITALIA.COM MILANO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Il Board per l’Innovazione tecnologica e la trasformazione digitale del Comune di Milano si allarga. Su nomina del sindaco Giuseppe Sala, vi fanno ingresso due nuovi membri: Livia Viganò, co-fondatrice di Factanza e Patrick Oungre, Head of Group Innovation, Digital Hub and Corporate Venture Capital di A2A.

Viganò e Oungre entrano a fare parte dell’organismo, nato nel 2022 e guidato da Layla Pavone, affiancando gli altri componenti: Claudio Farina, Chief Strategy & Technology Officer di Snam, Donatella Sciuto, rettore del Politecnico di Milano, Gioia Ghezzi, presidente di Atm e di Milano Smart City Alliance (Assolombarda), Guido Arnone, direttore di Ited – Innovazione Tecnologica e Digitale del Comune di Milano, Gianna Martinengo, ceo di Didael KTS e presidente di Women&Tech ETS, Lorenzo Maternini, co-founder di Talent Garden e consigliere di amministrazione di CDP Venture Capital, Paola Generali, presidente di Assintel-Associazione Nazionale Imprese ICT Confcommercio, Paolo Coppola, docente di Informatica all’Università degli studi di Udine, Stefano Achermann, ceo di BE Shaping the Future e fondatore di Associazione per Milano, Gianfranco Librandi, presidente di TCI Telecomunicazioni Italia.

“Trasformare i servizi di Milano con le nuove tecnologie, renderli accessibili a tutti e incisivi nel migliorare la vita delle persone e nella crescita della città – afferma il Sindaco Giuseppe Sala – è un compito complesso.  Lo abbiamo affidato due anni fa al Board, pensando a un organismo collegiale con forti competenze e una visione ampia dei bisogni di cittadini, cittadine e imprese e delle risposte offerte dalla trasformazione digitale. Oggi confermiamo l’idea di apertura e collaborazione da cui è nato e la rafforziamo, ampliandone le sinergie e la capacità di mettere in campo strumenti concreti di innovazione”.

“Il Board per l’innovazione tecnologica e la trasformazione digitale del Comune di Milano  – afferma Layla Pavone – rappresenta un unicum nel panorama delle amministrazioni comunali. Vogliamo che questo organismo continui a incarnare concretamente il modello del partenariato pubblico privato, che lavora quotidianamente e in maniera trasversale, con un approccio olistico, con tutti gli organi dell’Amministrazione comunale. I membri del Board, esperti e leader nei loro settori di riferimento, rappresentano idealmente tutti gli stakeholder della città: dalle grandi, medie e piccole imprese alle startup, dalle università alle associazioni di categoria e del terzo settore”.

Livia Viganò, 26 anni, milanese, è per la rivista Forbes tra le trenta figure sotto i 30 anni più influenti d’Italia. Con Bianca Arrighini, entrambe laureate all’Università Bocconi, nel 2019 ha fondato Factanza che, nata come un passatempo, è diventata una startup innovativa che si propone di rendere l’informazione di qualità accessibile a tutti, per contribuire a formare una generazione Z più consapevole e informata.

Patrick Oungre ha affiancato grandi gruppi industriali e finanziari nell’avviamento di percorsi di innovazione, nella creazione di ecosistemi e nell’applicazione dell’open innovation. Dal 2020 guida l’innovazione del Gruppo A2A attraverso lo sviluppo dell’ecosistema dell’innovazione nazionale e internazionale, la progettazione di percorsi di entrepreneurship, coordina attività di investimento in startup nell’ambito del programma di Venture Capital del Gruppo e la gestione di un portafoglio delle sperimentazioni e progetti pilota.

Il Board per l’innovazione tecnologica e la trasformazione digitale svolge attualmente funzioni propositive, di impulso, di analisi e approfondimento, supportando le strutture tecniche e amministrative del Comune di Milano nell’implementare le politiche in materia, monitora servizi e processi dell’Ente, formula al Sindaco proposte di semplificazione e integrazione, promuove la collaborazione con gli stakeholder del settore e con altri enti, amministrazioni, università. Il Board risponde direttamente al Sindaco, a cui segnala temi o aree di intervento di rilevanza strategica, anche in relazione alle linee guida sulla trasformazione digitale contenute nel Pnrr.

Informa un comunicato stampa del Comune di Milano pubblicato integralmente.

 

 

(3 febbraio 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 



LOMBARDIA