Dando ordine di identificare un 15enne che civilmente lo contesta, Salvini rivela a tutti la sua natura dittatoriale

Share post:

di G.G. #Lopinione twitter@milanonewsgaia #Maiconsalvini

 

Matteo Salvini ha superato sé stesso ed ha rivelato all’Italia tutta la sua natura dittatoriale ed antidemocratica in piena linea con i suoi idoli Putin e Orbán, facendo identificare dalla Polizia della scorta un 15enne che lo contestava civilissimamente. Una ciliegia con verme che gli andrà di traverso.

L’adolescente si è avvicinato a Salvini e gli ha detto, con civiltà, che il suo governo è stato “razzista e omofobo”. L’ex ministro dell’Interno, quello il cui pargolo scorrazzò sulla moto d’acqua della Polizia quando Salvini era inquilino pro tempore del Viminale, ha così rivelato all’Italia tutta e chiarissimamente la natura dittatoriale, antidemocratica, assolutista del suo credo neofascista e sovranista, facendo intervenire la sua scorta per identificare il 15enne, in sfregio alla libertà d’espressione e al confronto democratico.

Lui, e la sua amica Le Pen della Garbatella, insieme ai neri figuri con cui governano in qualche comune italiano – pochi, ma sempre troppi – sono quelli che poi vanno in piazza straparlando di libertà mentre chiudono la bocca con la forza a chi, in piena democrazia italiana, in sfregio alla Costituzione e non nella nuova Russia neodittatoriale di Putin, chiede loro conto di azioni razziste, liberticide ed omofobe.

 

 

(6 luglio 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 




potrebbero interessarvi

I tour virtuali di BergamoScienza 2022. Un grande ritorno

di Redazione Cultura A partire da domani, martedì 4 ottobre, torna a BergamoScienza, per il terzo anno consecutivo, la serie...

Luce, materia e colore. Guerrino Tramonti a Milano nel trentennale della scomparsa

di Redazione Milano La Fondazione e il Museo Guerrino Tramonti APS di Faenza sono lieti di presentare presso lo...

A Gazoldo degli Ippoliti (Mn) dal 29 settembre al 9 ottobre 2022 l’VIII edizione di “Raccontiamoci le mafie” 

di Redazione Mantova Giovedì 29 settembre prende il via l’VIII edizione di “Raccontiamoci le mafie”, la rassegna culturale organizzata...

Scannatoio post-elezioni a destra. Cazzotti tra Moratti e Fontana

di Giancarlo Grassi Siccome le elezioni scaldano gli animi e nutrono l'arroganza, soprattutto quando sono elezioni perse, era nell'aria il...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: