PubblicitàAttiva DAZN
13.9 C
Milano
14.8 C
Roma
PubblicitàAltroconsumo Investi

MILANO

Pubblicità

MILANO SPETTACOLI

HomeL'Opinione MilanoMatteo Salvini: "Cosa ha fatto il governo per prevenire la seconda ondata?"....

Matteo Salvini: “Cosa ha fatto il governo per prevenire la seconda ondata?”. Non ci resta che ridere

SEGUITE GAIAITALIA.COM MILANO anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Giovanna Di Rosa #Lopinione twitter@milanonewsgaia #Maiconsalvini

 

Il leader del partito in picchiata che ha perso tutte le elezioni e che voleva fare causa alla Cina per venti miliardi di euro ritenendo quel governo colpevole della pandemia di Coronavirus e che poi con la sua giunta lombarda indagata da qualsiasi angolo la si guardi, ha comprato vaccini inservibili da una ditta cinese che l’Aifa non riconosce, e a prezzo maggiorato, ha lanciato una nuova campagna: “Cosa ha fatto il governo per evitare la seconda ondata (di Covid-19 ndr)?”.

Il leader del partito in questione è lo stesso che nella foto in alto appare mentre, privo di ogni protezione, si fa l’ennesimo selfie della sua carriera di selfie-ista prestato alla politica per farne strami, ed è lo stesso che con la scusa del Covid-19 ha chiesto – ed ottenuto – il rinvio del processo che lo vede imputato per vilipendo alla magistratura che doveva tenersi il 19 novembre.

E’ anche lo stesso leader politico che si fida di commercialisti ai quali la Guardia di Finanza ha appena sequestrato due villette (valore 600mila euro) e che fa battute sul suo bilocale di Rapallo “speriamo che non me lo sequestrino”; è lo stesso leader politico che il Covid-19 esisteva perché lo portavano i migranti, ma non esisteva e si dovevano aprire le discoteche.

Non ci resta che ridere. Anche se di questi politica, di questi politici, di questa irresponsabilità, di questo opportunismo, il paese non ne può più e sotto questa montagna di rifiuti rischia di soffocare.

 

(18 ottobre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 




LOMBARDIA